CONDIVIDI
(Websource)

Un addio al celibato, che si è svolto nel travisano, è finito in tragedia quando il gruppo che stava festeggiando è stato assalito con i coltelli dai vicini, infastiditi dal rumore. 

Addio al celibato finito in tragedia nel trevisano a causa di una rissa il cui bilancio al momento attestato è di 1 morto e 2 feriti molto gravi. Alle 22:15 di sabato sera, infatti, un folto gruppo di amici che stava festeggiando un addio al nubilato è stato assalito da alcuni uomini armati di coltello.

Leggi anche —> “Sei il figlio di Bettarini, ti ammazziamo”, ecco come è stato accoltellato Niccolò

Treviso, addio al celibato finisce in tragedia: un morto e due feriti gravissimi

A Treviso l’addio al celibato sfociato in tragedia è stato, con tutta probabilità, causato dall’irrascibilità del vicinato del festeggiato che, quando ha udito gli schiamazzi dovuti alla festa, si è unito nella collera ed ha iniziato ad inveire contro il partecipanti al party addio al celibato. Il gruppo di festeggianti, circa una 15ina fra ragazzi e ragazze e tutti provenienti dall’Est Europa, si è spostato dopo una braciolata in compagnia verso l’abitazione del festeggiato, in via Largo Molino, a Fontane di Villorba. Una volta sul posto i giovani hanno continuato i festeggiamenti causando il disappunto dei vicini, infastiditi dagli schiamazzi. I vicini più infastiditi dal chiasso sarebbero, però, stati dei connazionali del gruppo, di circa 30 anni, che hanno iniziato una diatriba inizialmente solo verbale con gli invitati alla festa nella casa di Fontane Chiesa Vecchia. Alterato dall’alcool il gruppo non si è, forse, reso conto nè del chiasso provocato nè della gravità di una situazione che andava via via sempre più delineandosi tragicamente. Probabilmente tra alcuni membri del gruppo in festa e i 30enni appartenenti al vicinato di via Largo Molino vi erano già stati dei dissapori ma, questa volta, le minacce si sono trasformate in atti concreti. Il gruppo di 3 vicini, infatti, è sceso repentinamente dall’appartamento limitrofo armato di coltelli ed ha iniziato una vera e propria carneficina dei membri della festa. L’incredibile bilancio è di un morto, un 21enne colpito ed accasciatosi a terra, ed altri 7 feriti, di cui 2 molto gravi. Non appena i 3 uomini del vicinato si sono resi conto della gravità del gesto, o più probabilmente delle sue conseguenze, hanno raggiunto un’auto posteggiata poco lontano e sono fuggiti prima di essere raggiunti dalle forze dell’ordine. I soccorritori hanno trasportato i feriti presso l’ospedale di Treviso mentre i carabinieri sono sulle tracce dei 3 uomini.

Leggi le nostre notizie anche su Google News