CONDIVIDI
Roberta Bonanno
(Instagram)

In un’intervista a ‘Vanity Fair’ Roberta Bonanno torna sulla sua esperienza ad ‘Amici’: “Marco Carta? Lo sopporto più adesso che prima”.

Sono passati dieci anni da quando Roberta Bonanno arrivò seconda al talent show ‘Amici’, sconfitta da Marco Carta: per lei, che ne frattempo ha pubblicato tre album, è il momento del riscatto. Infatti, partecipa a ‘Tale e Quale Show’ e grazie alla sua imitazione di Aretha Franklin ha vinto la seconda puntata, convincendo tutti. Certo, il pensiero va ancora ad ‘Amici’ e a quel secondo posto.

Leggi anche –> Vladimir Luxuria fra i concorrenti di Tale e quale show: “Vi stupirò” – FOTO

L’intervista di Roberta Bonanno a Vanity Fair

Lo ha spiegato bene in un’intervista a ‘Vanity Fair’: “Quando partecipi a un programma così importante e arrivi seconda all’inizio rimani con l’amaro in bocca, è normale. La mia maturità in questi anni è stata accettare che ognuno ha un percorso diverso. Non aver vinto può fare male ma, in certi casi, ti può anche salvare. Sono molto fortunata, ho ancora tante cose da fare e tanti step da intraprendere ed è questo che mi dà la forza di andare avanti”.

“A 22 anni ero una ragazza atipica: lavoravo, andavo all’università, non facevo tardi la sera, mi svegliavo presto, niente alcol, niente droghe, insomma non sono mai stata rock’n’roll”, spiega ancora Roberta Bonanno, che con gli ex concorrenti di ‘Amici’ ha ancora rapporti e di Marco Carta sottolinea: “Di lui apprezzo la compagnia più adesso che allora. Non è stato tutto rose e fiori neanche per lui, non puoi essere sempre al top, la vita ti dà delle lezioni. Personalmente ho deciso di accettare questi momenti, così come ho accettato per un anno di essere chiamata sempre “la seconda”. A salvarmi è stata l’autoironia: quando impari a prenderti in giro le cose migliorano”.

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News