CONDIVIDI
Bimbe muoiono in auto
(Websource)

Il desiderio di andare alla festa organizzata dagli amici era tale che ci è andata nonostante non avesse a chi affidare le sue figlie di uno e due anni. Lasciate in auto, le due bambine sono morte per il caldo.

Lo scorso anno Amanda Kristene Hawking, giovanissima madre del Texas (19 anni), ha deciso di lasciarsi andare ad una sera di bagordi con gli amici. Quel giorno, infatti, i suoi amici avevano organizzato una festa e lei, spesso a casa per badare alle due figlie di uno e due anni, non vedeva l’ora di passare una serata da universitaria, lusso che non si permetteva dalla prima gravidanza. La ragazza non aveva a chi lasciare le bambine, così ha deciso di portare con se Addison e Brynn e di lasciare chiuse in macchina nel parcheggio sottostante l’abitazione in cui si svolgeva la festa.

Per tutta la notte Amanda si è comportata come se le bimbe non esistessero: anche quando uno degli amici le ha detto che le piccole stavano piangendo, lei ha risposto che presto avrebbero smesso e si sarebbero addormentate. Conclusa la festa Amanda si è addormentata e si è svegliata solamente a mezzogiorno, ricordatasi improvvisamente di avere due figlie è scesa nel parcheggio e quando ha aperto l’auto si è accorta che le due bambine faticavano a respirare ed erano incoscienti. Inizialmente ha provato a farle rinvenire bagnando loro il viso, quindi ha chiamato l’ambulanza, ma a quel punto per le bimbe era tardi e sono morte qualche ora dopo in ospedale.

Leggi anche -> Bambina muta lasciata chiusa in auto, muore sotto il sole

Lascia morire le bambine in auto per andare ad una festa: Amanda ammette le sue colpe

In seguito all’accaduto la ragazza è stata arrestata e processata per omicidio colposo e negligenza nei confronti delle sue bambine. Per oltre un anno non ha ammesso di essere stata la causa della morte delle figlie, ma durante l’ultima udienza in tribunale è crollata ed ha confessato di aver causato il decesso delle piccole per egoismo. Adesso si attende la sentenza del tribunale che verrà pronunciata il prossimo dicembre, Amanda rischia una pena carceraria che va dai 2 ai 20 anni.

Leggi le nostre notizie anche su Google News