CONDIVIDI
Utero in affitto
(Archivio)

Utero in affitto, a Bruxelles la fiera in cui poter comprare un bambino: ecco lo scandalo di cui nessuno parla. 

Una deriva incredibile quella dell’utero in affitto portato ai suoi estremi nella fiera  “Men Having Babies” che ha aperto i battenti in questi giorni a Bruxelles. Si tratta incredibilmente di una vera e propria fiera dedicata agli uomini e alle coppie omosessuali che in questo luogo possono letteralmente acquistare il loro bambino con l’utero in affitto.

Tantissimi gli uomini che affollano le sale dell’Hilton e che sfogliando cataloghi e guardando fotografie scelgono quale sia la madre ideale per mettere al mondo, dietro lauto pagamento, il loro bambino. In base a quanto riporta “Tempi” l’offerta prevede il soddisfatti o rimborsati e i costi vanno da un minimo di 95 mila dollari a un massimo di 160 mila. Ci sono anche pacchetti completi, quelli più costosi, che prevedono accompagnamento psicologico, assistenza legale, voli e hotel oltre a tutti gli aspetti sanitari della vicenda compresa la ricerca della madre e il suo pagamento.

Leggi anche –> Fontana, Ministro per la Famiglia: “No all’adozione per le coppie gay”

Il grave problema non è solamente etico, ma anche il fatto che questa fiera non ottempera alle leggi locali, europee e alle convenzioni internazionali. Infatti un pronunciamento del 2015 del Parlamento Europeo dichiarava  l’utero in affitto come forma di sfruttamento delle donne e invitava tutti gli Stati Membri a prendere “tutte le misure appropriate sul piano nazionale, bilaterale e multilaterale per impedire il rapimento, la vendita o la tratta dei bambini a qualunque fine e sotto qualunque forma”.

Leggi tutte le nostre notizie di cronaca, viaggi e gossip anche su ‘Google News’. Potrai così rimanere sempre aggiornato anche con le nostre ultim’ora.