CONDIVIDI
(Websource)

Tiberio Timperi, conduttore di La vita in diretta, criticato per aver bestemmiato, ha dichiarato: “Quanta cattiveria sul web, Dio perdona, i social no”

Tiberio Timperi, nuovo volto di La vita in diretta, assieme alla coconduttrice Francesca Fialdini, dopo la bestemmia detta in fuori onda è stato aspramente criticato. Il conduttore si è scusato molte volte per l’accaduto ma questo non ha quietato le polemiche nei suoi confronti, imperversate su tutti i social: “Sbagliamo tutti, nessuno è perfetto, ma in Rete non c’è il diritto all’oblio e l’insulto prevale sul complimento”, ha dichiarato Timperi.

Leggi anche —> Tiberio Timperi piange a La vita in Diretta, cosa è successo

Tiberio Timperi, insulti e cattiveria: la bestemmia in diretta non si perdona

Dio perdona, i social no”, ha dichiarato Tiberio Timperi, che da circa tre settimane è il nuovo conduttore di La vita in diretta. La dichiarazione è avvenuta a causa di un fuori onda nel quale il conduttore ha bestemmiato, non sapendo di avere ancora il microfono acceso. La stessa cosa, inoltre, è accaduta anche alla coconduttrice Francesca Fialdini che, durante il fuori onda, si è lamentata del copione dicendo testualmente: “Fa schifo”. Tiberio Timperi è, quindi, corso ai ripari a causa dell’onda mediatica che i due errori hanno provocato e che hanno scatenato polemiche implacabili soprattutto sui social: “Mi crocifiggono ancora per questo. Ho sbagliato, ho pagato, ho chiesto scusa. Per quanto ancora dovrò essere flagellato? Dio perdona, i social no”. Il conduttore si è anche espresso in favore della collega, cui è toccato il suo stesso linciaggio sui social: “Il problema è che il fuorionda di Francesca (Fialdini) è stato estrapolato senza contestualizzarlo. Era detto con il sorriso, con l’esagerazione tra persone in confidenza. Un classico caso di disfemismo, ovvero quando si sostituisce una parola con un’altra sgradevole, che però nel contesto acquisisce un altro valore. Conta il sorriso, la smorfia del volto. Allargo il discorso. Sbagliamo tutti, nessuno è perfetto, ma in Rete non c’è il diritto all’oblio. Se fai un errore rimani marchiato con quell’errore al di là di tutte le cose buone che invece fai”.

Leggi anche –> Carolyn Smith e il tumore: “Continuo con la chemioterapia”, l’incubo non è finito

“[I social] Mi fanno paura per il messaggio che passa, sono luoghi dove vince sempre l’insulto e la cattiveria rispetto al complimento. Fare tv oggi è più difficile di un tempo perché bisogna tenere conto anche di chi tiene conto dei social”, ha dichiarato il conduttore. Timperi ha, inoltre, riferito: “Una grande fatica. Il programma è quotidiano, quando tratti certi temi, soprattutto di cronaca, devi essere attento ai punti e alle virgole”, e le feroci critiche che ogni giorno arrivano dai social non rendono certamente più semplice al conduttore migliorare gli ascolti, il quali al momento sono ben al di sotto della media di Rai 1.

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News

Marta