CONDIVIDI
Iran
(SHAYAN HAJI NAJAF/AFP/Getty Images)

Il terrorismo colpisce ancora, strage durante la parata militare in Iran: decine di morti e feriti anche tra i civili, ma Teheran accusa Usa e Israele.

Uomini armati hanno aperto il fuoco su una parata militare iraniana nella città sud-occidentale di Ahvaz, uccidendo almeno 25 persone, tra cui molti civili, e ferendone più di 50, dicono i media di stato. Gli aggressori hanno sparato da un parco vicino alla parata e indossavano uniformi militari, secondo quanto si apprende. Un gruppo arabo anti-governativo, Ahvaz National Resistance e lo Stato islamico (IS) hanno entrambi rivendicato l’attacco. Il ministro degli esteri iraniano ha accusato “i terroristi pagati da un regime straniero”. Chiamati in causa direttamente gli Usa.

Leggi anche –> Libia: attentato vicino la sede dell’ambasciata italiana – FOTO

Accuse sono state mosse anche all’Arabia Saudita. Il presidente Hassan Rouhani ha ordinato alle forze di sicurezza di identificare gli aggressori. Nel frattempo, un portavoce militare iraniano ha affermato che gli aggressori non provenivano dall’IS ma “erano addestrati e organizzati da due paesi del Golfo” e avevano legami con gli Stati Uniti e Israele. Gli aggressori hanno sparato contro i civili e hanno tentato di attaccare i funzionari militari sul podio, riferisce Fars, una locale agenzia di stampa. I membri della Guardia rivoluzionaria iraniana e un giornalista sono tra quelli uccisi, dicono i rapporti.

“Ci sono un certo numero di vittime non militari, incluse donne e bambini che sono venuti per assistere alla parata”, ha detto l’agenzia di stampa Irna. Due degli uomini armati sono stati uccisi dalle forze di sicurezza, mentre gli altri due sono stati arrestati, secondo il vice governatore locale, Ali Hosein Hoseinzadeh. L’Iran celebra l’anniversario dell’inizio della guerra del 1980-88 con l’Iraq con diverse parate militari in tutta la nazione.

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News