CONDIVIDI
(Websource)

Enrico Silvestrin, sotto accusa per la sua partecipazione al GF Vip 3 dopo un video pubblicato sui social, chiarisce: “Io non sono omofobo o razzista.”

Enrico Silvestrin è finito sotto la lente d’ingrandimento dei media dopo l’annuncio della sua partecipazione al Grande Fratello Vip 3. Il conduttore, come segnalato da molti followers, avrebbe infatti ripetuto più volte la parola ricchione durante una sua diretta Instagram.

Leggi anche –> Costanza Caracciolo, le rivelazioni: dal parto alle nozze con Vieri

GF Vip 3, Enrico Silvestrin, sotto accusa, si difende: “Io non sono omofobo”

Enrico Silvestrin, finito al centro delle polemiche a causa del video pubblicato su Instagram, ha però avuto modo di dire durante la sua Storia, incriminata per il linguaggio utilizzato, che il suo era più che altro un modo di scherzare. Il conduttore, infatti, a ridosso della sua partecipazione al GF Vip 3, ha pubblicato un video che i fan non hanno molto gradito. Nel video Silvestrin ripete più volte la parola “ricchione” e questo non è stato un elemento molto apprezzato anche se il conduttore si è presto giustificato: “Io non sono una persona omofoba. Questa cosa mi fa stare veramente male. Mi fa male pensare che lo possa leggere mio figlio, mio padre e fa male anche a me. Voglio chiedere scusa a chi si è sentito offeso. Mi dispiace aver offeso delle persone. L’ho fatto in totale buona fede (…) In questo tipo di mestiere tante persone interverranno, è anche pieno di persone che cercano pubblicità in questo senso.” Il conduttore ha, dunque, chiarito che si sarebbe trattato di un equivoco e questo, sicuramente, non gli precluderà la partecipazione allo  show di Canale 5.

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News

Marta