CONDIVIDI
figlia
(Archivio)

Fanno discutere e riflettere le parole di una mamma che ha perso la figlia in seguito ad un omicidio, ma che è arrivata a dire nonostante il dolore provato di volere e potere perdonare il suo assassino.

Martedì sera nel quartiere di Logan Circle a Washington Wendy Martinez, 35 anni, stava facendo jogging. Improvvisamente un uomo le si è avvicinato, l’ha fermata e aggredita e l’ha barbaramente uccisa con sette coltellate inferte soprattutto alla testa, al collo e alla schiena della giovane donna. Il suo assassino è Anthony Marquell Crawford, un giovane di 23 anni arrestato poco dopo dalla polizia. Nei suoi confronti la mamma della vittima ha espresso queste parole in un’intervista al New York Times che fanno riflettere  tutti: “L’ho perdonato. Il mio cuore non ha spazio per odio e risentimento. Crediamo nel giudice, l’ultima persona che dirà cosa si è meritato. Sto chiedendo anche alla mia famiglia di perdonarlo, ora Wendy è in pace, felice”.

Leggi anche –> New York, trovati bambini morti in un appartamento: arrestata una donna

Tra l’altro la povera Wendy aveva appena ricevuto la proposta di matrimonio e stava così per coronare il suo sogno d’amore: “Era molto eccitata – racconta la mamma – non appena ha ricevuto l’anello di fidanzamento me lo ha fatto sapere e siamo andati a cercare il vestito da sposa. Ha vissuto i sette giorni più felici della sua vita».