CONDIVIDI
(Screenshot video)

Patrizia De Blanck ha raccontato a Barbara D’Urso che se non fosse stato per sua figlia Giada sarebbe morta per aver trascurato un’infezione.

Patrizia De Blanck è stata intervistata da Barbara D’Urso dopo le rivelazioni che la volevano vittima di una grave infezione. Dopo una banale chiusura del dotto lacrimale, infatti, la contessa ha contratto un’infezione che trascurata stava per ucciderla. Fortunatamente, consigliata dalla figlia Giada, Patrizia si è rivolta ad un medico che le ha rivelato che se non fosse intervenuta a poca distanza morta.

Leggi anche —> Barbara D’Urso, incidente e caduta a Domenica Live: cosa è successo

Patrizia De Blanck confessa a Barbara D’Urso: “Ho rischiato di morire”

Patrizia De Blanck ha raccontato a Pomeriggio 5 della terribile esperienza che ha vissuto questa estate: “Stavo piangendo tantissimo per la morte della mia cagnolina, e tutte quelle lacrime hanno chiuso il condotto lacrimale, causando un’infezione, che dall’occhio stava per estendersi fino al cervello”. Le conseguenze dell’aver trascurato quella chiusura del condotto lacrimale, racconta la contessa, hanno portato ad un epilogo inaspettato quanto grave: Avevo il viso gonfissimo e deformato a causa della dacriocistite”. È stato in quel momento che sua figlia Giada è intervenuta convincendola a recarsi al centro oftalmico di Roma: “Il dottore mi ha detto che un’altra notte così e mi sarebbe venuta una meningite fulminante: sarei potuta morire”. Dopo il racconto della propria esperienza la contessa ha voluto, quindi, fare un appello importante ai telespettatori di Pomeriggio 5: ”Ascoltate il vostro corpo: se state male andate dai medici”.

Leggi le nostre notizie su Google News

Marta