CONDIVIDI
Cristiano Ronaldo
(Websource)

Cristiano Ronaldo viene espulso nel suo debutto europeo con la Juventus. Ecco cosa ha detto il fuoriclasse portoghese all’arbitro prima di uscire dal campo.

L’inizio campionato di Cristiano Ronaldo non è stato esaltante, il fuoriclasse portoghese ha steccato le prime tre partite sbagliando clamorose occasioni da gol ed in molti cominciavano a pensare che il suo acquisto non valesse la spesa. Dopo la pausa per le nazionali, il lusitano si è finalmente sbloccato in Serie A mettendo a referto una doppietta contro il Sassuolo ed i tifosi della Juventus sognavano che quello fosse solo l’antipasto prima del debutto in Champions League contro il Valencia.

Il debutto nella massima competizione europea del capocannoniere all time della Champions con la maglia della Juventus, però, non è stato quello che tutti sognavano. Il portoghese è sembrato sin dai primi minuti volitivo ed è entrato in gran parte delle azioni offensive della squadra di Allegri, senza però riuscire a rendersi pericoloso in prima persona. Data la superiorità manifesta dei bianconeri, sembrava che si trattasse solo di questione di tempo prima che Ronaldo trovasse la prima rete europea, ma al trentesimo minuto uno scontro con Murillo gli è costato una clamorosa espulsione (la prima in 154 presenze).

Leggi anche -> Ecco come è avvenuta l’Espulsione di Cristiano Ronaldo – VIDEO

Leggi anche -> Cristiano Ronaldo Espulso esce in Lacrime, Cartellino Rosso molto dubbio – VIDEO

Cristiano Ronaldo espulso: ecco cosa ha detto all’arbitro

Nessuno, in campo e fuori, aveva dato peso al contatto eccetto l’arbitro di linea che ha immediatamente chiamato l’attenzione del direttore di gara. Dopo un serrato confronto, l’arbitro è andato deciso verso Ronaldo e gli ha sventolato il cartellino rosso in faccia. Il portoghese incredulo si è diretto verso il direttore di gara e gli ha detto: “Guarda che io non ho fatto niente”, il tentativo di difesa però non ha sortito effetti ed il campione della Juventus è stato costretto ad uscire, non prima di sfogare la frustrazione in lacrime all’ingresso del tunnel degli spogliatoi.

Difficile dalle immagini comprendere cosa abbia visto l’arbitro di linea, il contatto in gioco con un Murillo è sembrato regolare, probabile dunque che sia stata la reazione del portoghese a gioco fermo, quando ha tirato i capelli all’avversario per intimargli di non provare più a simulare. Dato la lievità del contatto è probabile che la Juventus abbia margini per un ricorso per ridurre le giornate di squalifica da due ad una e permettere a CR7 di partecipare al match di andata contro il Manchester United.

Leggi le nostre notizie anche su Google News

Il meglio dello sport e dei motori seguili QUI