CONDIVIDI
Furti con bottiglietta
(Websource)

I ladri d’appartamento hanno escogitato un nuovo stratagemma per non lasciare segni di effrazione nelle abitazioni che depredano: utilizzare la plastica delle bottigliette di acqua da mezzo litro per forzare la serratura.

Questo 2018 ha fatto registrare un boom di furti effettuati con le bottigliette d’acqua da mezzo litro. I malintenzionati svuotano del contenuto la bottiglietta e, dopo averne tagliato la plastica, ricavano una lama flessibile che gli permette di far scattare la serratura delle porte senza lasciare i segni di effrazione tipici dei furti in appartamento (serratura rotta, finestre o vetri rotti). Nei primi mesi di quest’anno nella zona di Perugia ed in tutti i paesi limitrofi è stato registrato un boom di denunce di furto, tutti casi in cui le forze dell’ordine non sono riuscite a trovare degli indizi che potessero ricondurre agli autori. Se in un primo momento la tecnica utilizzata ha permesso ai ladri di effettuare dei furti senza possibilità di essere rintracciati, con il passare dei mesi il lavoro di prevenzione e controllo di Polizia e Carabinieri ha permesso di comprendere lo stratagemma utilizzato e di contrastare il fenomeno.

Leggi anche -> Evade dai domiciliari, il ladro recidivo scarcerato dopo l’ennesimo furto

Furti con bottiglietta, i disagi dei derubati

La caratteristica della nuova tecnica di scassinamento ha causato non pochi problemi ai derubati, i quali si sono trovati privi degli oggetti di valore e del denaro conservato nelle proprie abitazioni e anche impossibilitati a fornire delle prove concrete sull’avvenuto furto. Tale impossibilità di produrre delle prove dell’avvenuto furto ha causato dei ritardi nel risarcimento delle vittime, dato che le compagnie assicurative in tali casi attendono risultati concreti dalle indagini per risarcire. Per fortuna le forze dell’ordine hanno portato alla luce questo stratagemma e dimostrato che i derubati non avevano finto il furto per frodare l’assicurazione. Nel contempo sono state condivise con i cittadini delle misure precauzionali per prevenire ulteriori furti in futuro.

Leggi le nostre notizie anche su Google News