CONDIVIDI
tifone
(Twitter)

Tifone Mangkhut su Hong Kong, italiani prigionieri negli hotel. 

Incredibile e devastante ciò che sta accadendo ad Hong Kong con il tifone Mangkhut che sta devastando case e hotel coinvolgendo anche numerosi italiani presenti sul posto. Una giovane italiana letteralmente intrappolata in hotel racconta le scene apocalittiche che stanno avvenendo: “Siamo prigionieri in albergo e abbiamo paura: il vento del tifone Mangkhut sta riducendo in frantumi le finestre dei grattacieli. Oggi avremmo dovuto partecipare all’ultimo giorno di fiera (la September Hong Kong Jewellery & Gem Fair, n.d.r.), ma le autorità hanno alzato l’allerta al livello T10 – il più alto possibile – e uscire dall’hotel è impensabile. Siamo stati svegliati stanotte dalle raffiche di vento fortissime che picchiano alle finestre e in molti casi le hanno distrutte: nel distretto finanziario molti edifici sono fatti completamente di vetro. Dopo l’annuncio dell’allerta molte compagnie hanno cancellato i voli previsti per oggi. A qualcuno è stata offerta una partenza anticipata, e ora sono già tornati in Italia. Altri sono ancora qui, io dovrei partire domattina ma se le condizioni non miglioreranno sarà impossibile”. 

Al momento sono oltre 500 i voli cancellati. I venti che soffiano a 173 km/h si sono uniti alle piogge torrenziali e la situazione sta peggiorando anziché migliorare.