CONDIVIDI
Firenze
(Facebook)

Firenze, bimbo ucciso: il padre ha provato ad ammazzare anche la sorellina. 

Emergono nuovi ed inquietanti dettagli in merito all’assurda tragedia avvenuta ieri sera in un piccolo comune del Mugello, in provincia di Firenze. Qui un uomo ha ucciso con una coltellata suo figlio Michele di un anno. Al culmine di una lite con la compagna il 34enne Niccolò Patriarchi ha cercato di sterminare la propria famiglia e si è accanito anche sull’altra figlia, una bimba di 7 anni. Sarebbe stata proprio la madre a difenderla facendole scudo col proprio corpo e per questo la donna avrebbe poi riportato serie ferite alla testa e alle braccia. Sul caso, ancora da ricostruire completamente e in ogni suo dettaglio, stanno lavorando i Carabinieri e il pubblico ministero di turno Fabio Di Vizio. La bimba di 7 anni non avrebbe riportato ferite di nessun tipo, mentre per il fratellino di un anno non c’è stato nulla da fare, le coltellate inferte dal papà lo hanno ucciso sul colpo. Ricoverata nell’ospedale di Borgo San Lorenzo la madre dei bambini con ferite gravi. La donna comunque non è in pericolo di vita.

Leggi anche –> Firenze, bimbo di un anno ucciso dal padre con una coltellata

L’allarme è stato dato dalla nonna della piccola vittima intorno alle 20. Quando i Carabinieri sono giunti sul posto hanno trovato il padre assassino in stato di choc. L’uomo, di professione programmatore informatico, pare fosse già noto alle forze dell’ordine per precedenti reati non meglio precisati. La sua compagna è stata trasportata al Pronto Soccorso di Borgo San Lorenzo con ferite gravi, ma non si trova in pericolo di vita. per il bambino invece nulla da fare. Le ferite riportate si sono rivelate fatali per lui e i sanitari non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News