CONDIVIDI
Christian De Sica
(screenshot video)

A Verissimo la commozione di Christian De Sica, le lacrime per l’amico Carlo Vanzina: “Non si può morire a quell’età”, pace fatta con Massimo Boldi.

Tra le sorprese riservate dalla prima puntata della nuova stagione di ‘Verissimo’ c’è stata la reunion del duo comico tra i più noti e amati del cinema italiano, ovvero Christian De Sica e Massimo Boldi. Silvia Toffanin, annunciandoli, parla di “incontro storico”. E aggiunge: “Siete come Al Bano e Romina!”. Peraltro proprio Al Bano li ha preceduti nel salotto televisivo.

L’emozione di Christian De Sica per l’amico Carlo Vanzina

Soprattutto Christian De Sica è attento a ricordare i particolari dell’incontro con Massimo Boldi e del loro sodalizio artistico: “Il primo giorno che ci siamo visti sul set, l’intesa era sempre la stessa. Non avevamo litigato, ma durante gli anni ci siamo detti un sacco di cazzate”. Quindi aggiunge: “Sul set, non facevamo quasi niente di quanto scritto sulla sceneggiatura, l’improvvisazione è sempre stata molto più forte”

Il ricordo della morte di Carlo Vanzina li commuove: “Non è giusto morire a quell’età. Lui aveva una grande voglia di vivere e di lavorare”, dice Christian De Sica, visibilmente commosso. Ha aggiunto: “Carlo aveva una voglia pazzesca di continuare a vivere, tanto che un mese prima di andarsene mi portò un progetto di un nuovo film da fare insieme, e vedevo nei suoi occhi l’entusiasmo di voler lavorare, nonostante io sapessi fosse molto malato”. Tra De Sica e Boldi, dunque, è ritornato il sereno ed è pronta una nuova avventura: “Il titolo è Amici come prima, bella ruffianata!”.

Leggi anche –> Addio a Carlo Vanzina, il commento commosso di attori e colleghi

Leggi tutte le nostre notizie su Google News