CONDIVIDI
Vannini
(Archivio)

Omicidio di Marco Vannini, potrebbe arrivare presto una clamorosa svolta: Ciontoli è pronto a raccontare tutto. 

Per l’omicidio del povero Marco Vannini è stato condannato come imputato principale ed esecutore materiale dello sparo letale Antonio Ciontoli, il papà della fidanzata di Vannini.

Leggi anche –> Marco Vannini: la Procura potrebbe chiedere un nuovo processo

Le parole di Ciontoli rivolte alla famiglia Vannini

L’uomo, condannato lo scorso aprile in primo grado a 14 anni di reclusione, ha deciso di rompere il suo silenzio e continuando a sostenere la tesi di aver sparato per uno scherzo convinto che la pistola fosse scarica, si è rivolto alla famiglia della sua vittima dalle colonne del quotidiano Il Dubbio, diretto da Piero Sansonetti: “Chiedo loro la possibilità di perdonarmi. Oggi può sembrare un’utopia a causa del dolore che ho provocato. Ma io, così come tutta la mia famiglia e Viola, perseguirò questo obiettivo perché ho il fortissimo desiderio di poterli abbracciare e poterci unire al loro fortissimo dolore. Fino ad ora, nonostante le tante sollecitazioni ricevute, abbiamo scelto di non parlare con la stampa per rispettare la famiglia di Marco e anche il giusto processo – ha spiegato Ciontoli -. Abbiamo sempre ritenuto che fosse irrispettoso nei confronti di una istituzione, come quella della giustizia, usare i media per rendere pubbliche le proprie ragioni. Ora una sentenza è arrivata e ho scelto il vostro giornale per provare a dire quello che anche noi proviamo”.

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News