CONDIVIDI
Alessandro Greco
Alessandro Greco (Foto Facebook)

Feroci polemiche intorno a Zero e Lode, il programma condotto da Alessandro Greco che in questo momento non è più in onda. Il pubblico ha scatenato una campagna Twitter 

Riparte la stagione di Rai 1 e parte Vieni da me, il programma condotto da Caterina Balivo, che sta avendo comunque un buon riscontro di pubblico. Ma ciò che i telespettatori Rai proprio non riescono a spiegarsi è l’accantonamento di Zero e Lode, il programma condotto da Alessandro Greco che lo scorso anno ha avuto degli ottimi riscontro sia in termini di share che di qualità complessiva della trasmissione. Tanto che il fatto che ora il programma non stia più andando in onda ha suscitato più di una perplessità, al punto da far chiedere ai telespettatori il ritorno in grande stile di Alessandro Greco e del bel format portato avanti da lui e Francesco Lancia. Si è scatenata una discreta campagna social, con gli affezionati di Zero e Lode che stanno chiedendo a gran voce che l’ex conduttore di Furore torni in sella e che il programma sia trasmesso di nuovo.

Leggi anche — > Caterina Balivo, gaffe a ‘Vieni da me’: “Rischi il licenziamento ora”

Zero e Lode, su Twitter la campagna pro Alessandro Greco

Il pubblico di Zero e Lode è letteralmente furioso con la Rai, “rea” di pubblicare tanti programmi di dubbio gusto e poi sceglie di cassare proprio quello che interessava di più quella fetta di pubblico. E allora è nata una campagna su Twitter per riavere la trasmissione, supportata dall’hashtag #RidateciZeroELode. Il quiz è piaciuto tanto ai telespettatori, al punto che ora ne richiedono la messa in onda con tweet anche piuttosto piccati, contro una scelta definita “scellerata”. C’è chi si lancia anche contro la Balivo, la cui unica colpa è aver preso il posto di Alessandro Greco con la sua trasmissione: “Vogliamo#ZeroeLode RIDATECI @AleGreco72 Via La Balivo che è pure antipatica! #RidateciZeroELode SUBITO”. Oppure c’è chi spiega perché questo programma era così importante: “Non ci posso credere, pensate, un programma che piaceva anche a mio figlio di 5 anni autistico …. una vera terapia. Allora MAMMA RAI non diventare NONNA”. Poi chi confessa che il quiz gli teneva compagnia e lo teneva attivo mentalmente. “Per favore, ripensate alla scelta davvero senza senso di rinunciare ad una delle poche trasmissioni “da servizio pubblico” della RAI”, recita un altro tweet. Insomma, la presa di posizione è unanime: Ridateci Zero e Lode!

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News.