CONDIVIDI
Avvocatessa di butta
(Websource)

Dramma nella notte a Benevento, un’avvocatessa di 49 anni si è suicidata buttandosi dal quarto piano del palazzo in cui abitava.

Questa notte, intorno alle 2, si è consumato un dramma in uno stabile del quartiere Mellusi, a Benevento. Alcuni residenti si stavano ritirando a casa quando nel cortile interno hanno trovato il corpo senza vita di una donna. Immediata la chiamata al 118 nella speranza di salvarle la vita, ma quando i soccorsi sono giunti nel cortile dello stabile per la donna non c’era nulla da fare.

Leggi anche -> Modella morta sullo yacht in Grecia: ‘Suicidio’, ma i familiari non ci credono

Leggi anche -> Tenta il suicidio alla Metro di Milano: caos e circolazione in tilt

Avvocatessa si butta dal quarto piano e muore, la polizia indaga sull’accaduto

In seguito il corpo della donna è stato trasportato nell’obitorio dell’ospedale Rummo dove è stato riconosciuto il cadavere dai parenti (si tratta di un’avvocatessa di 49 anni residente nel palazzo) e nelle prossime ore verrà effettuata l’autopsia. Secondo i carabinieri intervenuti sulla scena ci sono pochi dubbi sulla dinamica dell’accaduto: la donna si sarebbe lanciata volontariamente dal quarto piano dello stabile. L’esame autoptico servirà a confermare che non ci siano segni di aggressione sul corpo della donna e che, quindi, l’avvocatessa di 49 anni abbia deciso di suicidarsi.

Sebbene non ci siano ipotesi riguardanti un’eventuale aggressione che ha portato ad un omicidio colposo o indizi che portino a pensare che si sia trattato di un omicidio premeditato, rimangono ancora oscure le ragioni che hanno condotto la donna a compiere un simile gesto. Nei prossimi giorni, dunque, verranno interrogate dagli investigatori le persone più vicine all’avvocatessa per capire se la donna vivesse un periodo difficile.

Leggi le nostre notizie su Google News