CONDIVIDI
Renzo Piano
(Screenshot Video)

In occasione della presentazione del progetto del nuovo viadotto che andrà a sostituire il Ponte Morandi, il numero uno di Autostrade ha rotto il plastico di Renzo Piano generando imbarazzo tra i presenti.

Oggi è stato presentato a Genova il progetto del nuovo viadotto che sovrasterà il torrente Polcevera e sostituirà il Ponte Morandi. Per l’occasione erano presenti le più alte cariche della regione ligure, il governatore della Liguria Giovanni Toti, Renzo Piano (architetto di fama mondiale che ha regalato il progetto a Genova), l’Ad di Fincantieri Giuseppe Bono e l’AD di Aspi (Autostrade per l’Italia) Giovanni Castellucci. Nel presentare il progetto, Piano ha dichiarato che il nuovo ponte verrà costruito per durare nel tempo: “Il nuovo ponte deve ricordare la tragedia, dovrà durare mille anni e sarà d’acciaio”. Alla promessa dell’architetto si aggiunge quella del governatore della Liguria che ha stimato le tempistiche per la costruzione: “Entro ottobre 2019, novembre al massimo. Vogliamo costruire un simbolo per il futuro della città”.

Leggi anche -> Ponte Morandi Genova: la lista degli indagati e tutte le accuse

Leggi anche -> Ponte di Genova, ecco come è crollato – VIDEO

Ponte Morandi, presentazione plastico Renzo Piano: l’ad di Autostrade rompe il progetto

Nel corso della conferenza stampa è intervenuto anche l’ad di Autostrade, il quale ha dichiarato che potrebbe esserci un consorzio d’imprese con Fincantieri per la costruzione del nuovo viadotto prima di rendersi protagonista di un incidente imbarazzante: mentre parlava Castellucci ha sbattuto contro il plastico realizzato da alcuni collaboratori di Renzo Piano e lo ha fatto cadere in mille pezzi, creando un attimo di imbarazzo in tutti i presenti. L’accaduto ha suscitato una risata da parte di tutti i presenti, qualcuno ha provato a sdrammatizzare facendo una battuta: “Non cominciamo così, per favore” e Castellucci, visibilmente a disagio dopo l’accaduto, lo ha mascherato dicendo: “Porta bene, porta bene”.

Leggi le nostre notizie su Google News