CONDIVIDI
tsunami
(SADATSUGU TOMIZAWA/AFP/Getty Images)

Terremoto nell’Oceano Pacifico: scossa di magnitudo 8 al largo delle coste delle Isole Figi, paura tsunami allarme in Nuova Zelanda

Un terremoto di dimensioni enormi ha colpito al largo delle coste delle Isole Figi, con le autorità della Nuova Zelanda che ora sono impegnate a stabilire se il tremito possa scatenare uno tsunami. Il potente tremore di magnitudo 8.1 ha colpito a 107 chilometri a est di Suva alle 17:39 ora italiana (3.49 am ora locale di venerdì). Il sisma ha avuto una profondità di 652 km, secondo i dati del servizio di monitoraggio dei terremoti CSEM.

Leggi anche –> Terremoto devastante in Giappone: 8 morti e decine di feriti

La mappa del sisma nell’Oceano Pacifico: quali rischi tsunami

Il servizio di Protezione Civile e Gestione delle Emergenze in Nuova Zelanda ha twittato: “Stiamo valutando se il terremoto di magnitudo 8.1 ha posto qualche minaccia tsunami alla Nuova Zelanda. Altre informazioni verranno date in seguito”. Invece, il Centro di allerta per lo tsunami del Pacifico ha detto che non si prevedeva un evento distruttivo in tutto il Pacifico e che non c’era nessuna minaccia alle Hawaii.

Successivamente, anche il ministero della Difesa Civile e della Gestione delle Emergenze della Nuova Zelanda ha affermato che non c’è stata nessuna minaccia. Fiji e Tonga sono gli Stati maggiormente colpiti dal sisma. Suva è il principale centro delle Isole Figi.

Leggi tutte le nostre notizie su Google News