CONDIVIDI
(Facebook)

Due mesi fa Giulia scriveva su Facebook: “La morte non è niente”, oggi queste parole hanno un suono macabro visto che è stata trovata morta in casa dalla madre.

Giulia Battistetti, 32enne commessa veneziana con una passione per gli animale (specialmente i cavalli), negli ultimi 2 anni aveva dovuto subire diversi lutti. Il primo, il più grave, è la morte del padre (avvenuta proprio 2 anni fa), evento che ne aveva segnato la vita e che aveva portato ad un nuovo capitolo della sua vita. La morte è tornata a sconvolgere la sua vita due mesi fa, quando il suo cavallo preferito “Salvador” si è spento dopo essere cresciuto insieme a lei. In quella occasione aveva esorcizzato l’accaduto scrivendo una frase pregna di significato “La morte non è niente”, parole che stavano ad indicare come l’affetto ed il ricordo non potevano essere affievoliti da quell’evento.

Nello stesso periodo Giulia ha accusato un malore su un vaporetto ed il personale l’aveva aiutata a riprendersi. Un gesto che la ragazza ha apprezzato al punto da sentirsi in obbligo di ringraziare quelle persone pubblicamente su Facebook: “Siete stati dei tesori”. Qualche giorno fa la madre ha trovato la ragazza priva di vita nel suo appartamento, le circostanze che hanno portato alla morte di Giulia sono misteriose ed incerta la causa che ha portato alla sua morte.

Leggi anche -> Scende a fumare una sigaretta, il fidanzato la trova morta in piscina

Giulia muore improvvisamente a 32 anni, il cordoglio su Facebook

La notizia della morte di Giulia ha sconvolto parenti e amici che in queste ore si sono chiusi nella loro privacy per elaborare il lutto. Su Facebook, la morte di Giulia ha lasciato il segno anche in chi non la conosceva, un ragazzo, ad esempio,  ha scritto in un gruppo in cui lei era iscritta un messaggio di cordoglio: “Oggi vorrei fare un post diverso dal solito. Il 17 Luglio 2018, questa giovane ragazza, Giulia Battistetti, pubblicò nel nostro gruppo dei ringraziamenti rivolti verso il personale Actv di bordo della Linea 5.2, perché ebbe un malore e venne prontamente soccorsa. A distanza di un mese e mezzo, purtroppo è venuta a mancare. Io non la conoscevo e non so cosa sia successo, ma a nome di tutto il gruppo mi sento di porgere le più sentite condoglianze. Se qualcuno la conosceva e volesse lasciare un pensiero, lo faccia pure. Riposa in pace”.

Leggi le nostre notizie su Google News