CONDIVIDI
sabrina misseri
Sabrina Misseri con Sarah Scazzi

Sabrina Misseri, condannata all’ergastolo per l’omicidio della cugina Sarah Scazzi, potrebbe lasciare il carcere: ecco cosa sta accadendo.

Sabrina Misseri, la giovane condannata all’ergastolo per l’omicidio della cugina Sarah Scazzi, avvenuto nell’agosto del 2010, potrebbe essere presto scarcerata. L’indiscrezione è emersa durante la puntata di Pomeriggio Cinque, il contenitore pomeridiano di Canale 5, condotto da Barbara D’Urso, andata in onda oggi. La conduttrice si è collegata con Avetrana per farsi spiegare come stanno le cose.

Leggi anche –> Misseri scrive alla mamma di Sarah: “L’ho uccisa io, perdonami”

Cosa sta accadendo e perché Sabrina Misseri potrebbe lasciare il carcere

L’inviata di Pomeriggio Cinque ha spiegato che appunto Sabrina Misseri, condannata insieme a sua madre Cosima Serrano, potrebbe presto lasciare il carcere. Si tratta ovviamente solo di una ipotesi: “Dopo la condanna all’ergastolo, i legali di Sabrina e Cosima avrebbero fatto ricorso alla Corte Europea. E proprio la Corte Europea avrebbe giudicato ammissibile il ricorso, perché ci potrebbe essere qualcosa da rivedere nei tre gradi di giudizio”.

Secondo la giornalista, “i legali stanno aspettando anche il processo a carico di Ivano Russo per falsa testimonianza, per capire il futuro della ragazza. Inoltre da metà ottobre, Sabrina potrebbe godere di permessi premio, perché considerata una detenuta modello”. Emerge poi una lettera scritta da Michele Misseri proprio all’inviata di Barbara D’Urso: “Sto bene fisicamente, ma con la mia coscienza no. Io sono il vero colpevole e non Sabrina e Cosima. Io non smetto mai di scrivere loro. Ho visto la loro intervista dal carcere e quello che hanno detto è tutto vero, sono stato tanto male. So cosa ho fatto alla piccola Sara e non sono creduto da nessuno. Sono nelle mani di Dio, solo lui sa la verità”.

Leggi anche –> Sarah Scazzi, l’ex di Ivano Russo: “Ha mentito, quel giorno è uscito di casa”