CONDIVIDI
Giorgio Vitali
(Facebook)

Lecce, 30enne accoltella la fidanzata poi chiama l’amica: “Vieni, è caduta”. 

Tremendo fatto di sangue avvenuto ieri sera a Morciano di Leuca, in provincia di Lecce. Giorgio Vitali, 30 anni di Castrignano del Capo, ha accoltellato colpendola ben 7 volte la fidanzata Stefania De Marco di 26 anni. Dopo averla colpita con violenza nel bagno di casa l’ha lasciata in un lago di sangue e anziché chiamare quanto meno l’ambulanza ha telefonato ad una sua amica dicendole che Stefania era caduta e si era fatta male e di andare subito a casa sua.

Leggi anche –> Torino, uccide il marito con una coltellata al cuore al culmine di una lite

Lui nel frattempo è fuggito, ma alle forze dell’ordine è bastato poco per rintracciarlo e arrestarlo con l’accusa di tentato omicidio. Il 30enne è crollato dopo un interrogatorio durato tutta la notte e ha confessato tutto quello che era accaduto. A quanto pare il giovane ha iniziato a colpirla al culmine di una lite per motivi di gelosia e con il coltello l’ha infilzata più volte alla schiena ed al torace. La povera vittima è stata trasportata d’urgenza all’ospedale di Tricase dove si trova ancora ricoverata in gravissime condizioni nel reparto di Rianimazione.

Nel profilo Facebook di Vitali i due appaiono sorridenti in molte foto, sembrano una giovane coppia normale e felice sempre circondati da amici e amiche. Tutte persone che ora sono sotto choc per quanto accaduto.

Leggi tutte le nostre notizie su Google News