CONDIVIDI
Vlora
(Archivio)

Migranti, quando nel ’91 arrivarono 20mila albanesi e furono rispediti indietro subito. 

La vicenda della Nave Diciotti, con i suoi 177 migranti lasciati a bordo per alcuni giorni su indicazione del ministro dell’Interno Salvini ha destato molto scalpore. In parecchi però devono avere la memoria corta e aver dimenticato quanto accaduto l’8 agosto 1991 quando a bordo della nave Vlora arrivarono circa 20mila migranti provenienti dall’Albania. All’epoca il Presidente del Consiglio era Giulio Andreotti e il ministro dell’Interno era Scotti. I due rifiutarono dapprima di ricevere quel carico umano, poi su insistenza del comandante Halim Milaqi furono costretti a cedere. Ma i 20mila albanesi furono dapprima messi nello stadio San Nicola di Bari e poi rispediti tutti con voli speciali nel loro Paese. Nessun giudice si sognò lontanamente di mettere sotto accusa il ministro per sequestro di persona dato che aveva chiuso in uno stadio i migranti. Perché adesso con Salvini invece si è scatenato un putiferio del genere?

Leggi anche –> Nave Diciotti, il cardinale di Agrigento stronca l’Europa per il suo comportamento

A tal proposito vi proponiamo qui sotto due video per riflettere e approfondire. Il primo è un servizio del telegiornale che ricostruisce la vicenda avvenuta nel 1991 e il secondo è l’editoriale di Maurizio Belpietro che istituisce il confronto tra le due situazioni.

Leggi tutte le nostre notizie anche su Google News