CONDIVIDI
Ferragnez, Bufera per il volo Alitalia brandizzato: ecco cosa è successo
(Instagram)

Ferragnez, polemiche per il volo Alitalia brandizzato in occasione delle nozze delle celebrità social, ecco cosa è successo.

Problemi in vista per il matrimonio più chiacchierato dei social? Secondo quanto rivelato ad ‘Adnkronos‘, il gate di Linate interamente dedicato a Fedez e agli invitati del matrimonio tra il cantante e la fashion blogger più famosa d’Italia ha suscitato l’interesse del ministro del Lavoro Di Maio che in queste ore avrebbe chiesto spiegazioni alla compagnia di bandiera per questo trattamento di favore. Alitalia, infatti, ha allestito un intero gate per gli invitati al matrimonio con il brand del matrimonio (The Ferragnez): per loro anche biglietti, gadget di bordo personalizzati e display luminosi. L’attenzione sul volo personalizzato ha attirato anche il Mise (organo di controllo a cui Alitalia fa riferimento). A gettare benzina sul fuoco ci ha pensato oggi il deputato del PD, Michele Anzaldi che ha invitato (forse ironicamente) Di Maio a stigmatizzare l’accaduto considerate “Le difficili condizioni economiche in cui versa la compagnia”.

Leggi anche -> Matrimonio Fedez e Chiara Ferragni: tutto su location, invitati e curiosità

Leggi anche-> Fedez e Chiara Ferragni, i soldi del matrimonio in beneficenza: “Ecco chi aiuteremo”

Polemiche per il volo “Ferragnez”, Alitalia: “I passeggeri non hanno subito alcun disagio”

In attesa dei risvolti di questa vicenda, Alitalia ci ha tenuto a precisare con una nota ufficiale che il gate dedicato agli invitati di Fedez e della Ferragni non ha causato disagi agli altri passeggeri dell’aeroporto: “In merito al volo utilizzato dagli invitati del matrimonio tra Chiara Ferragni e Fedez, Alitalia sottolinea che non si sono registrati disagi per i passeggeri in partenza dallo scalo di Milano Linate”, scrive la compagnia che poi ha precisato che si è trattato di un volo dedicato, un’operazione facente parte di un accordo commerciale stipulato dalla compagnia aerea: “Si è trattato di un cosiddetto volo ‘dedicato’, ossia di un volo di linea riservato ad un unico gruppo di viaggiatori che, quindi, erano gli unici al gate dell’aeroporto milanese. Si precisa inoltre che non si è trattato di una sponsorizzazione, ma di un normale accordo commerciale da inquadrare nella campagna pubblicitaria dell’azienda”.

Leggi i nostri articoli su Google News