CONDIVIDI
violenze brutali
(screenshot video)

Parma, notte di violenze brutali su una 21enne: due arresti, sono un imprenditore del posto e un pusher nigeriano, il medico sconcertato.

Ha vissuto un vero e proprio incubo una ragazza parmigiana di 21 anni, sottoposta per ore a “violenze inaudite e brutali”. A ricostruire l’accaduto è stato il dirigente della squadra Mobile della questura di Parma Cosimo Romano. In manette sono finite due persone, un imprenditore del posto e un pusher nigeriano. Avrebbero immobilizzato, picchiato e violentato la ragazza per un’intera notte in un attico nella periferia di Parma.

Leggi anche –> “Donne violentate da stranieri che non dovevano essere in Italia” la denuncia della Meloni

La ricostruzione di una notte di violenze contro una 21enne

Dunque, dopo il caso di Rimini, l’Emilia Romagna è scossa in poche ore da un nuovo terribile episodio di violenza. I fatti risalgono alla notte tra il 18 e il 19 luglio. Entrambi gli arrestati dovranno rispondere di violenza sessuale e lesioni pluriaggravate. La ragazza aveva un incontro concordato con il cittadino italiano, un uomo di 46 anni. I due dovevano prendere insieme un aperitivo, poi lei accetta di recarsi a casa dell’imprenditore. Qui per la giovane inizia l’incubo: l’uomo chiama il suo complice, risultato essere uno spacciatore, consumano dello stupefacente e successivamente i due “prendono il sopravvento sulla ragazza”.

Quello che doveva essere un incontro consensuale tra persone maggiorenni si è concluso così nel peggiore dei modi, con un’aggressione di una brutalità inaudita. Le violenze si sono protratte per tutta la notte fino alle sette del mattino e solo l’intervento della madre della ragazza ha fatto sì che la 21enne ricorresse alle cure del Pronto Soccorso. Il referto è chiaro: sono 45 i giorni di prognosi per la giovane vittima di questi terribili abusi, ferite, lesioni ed ecchimosi riportate su tutto il corpo. Il medico del Pronto Soccorso, interrogato dagli inquirenti, sottolinea come mai nella sua carriera si era trovato di fronte a una donna con lesioni di quel tipo.

Potrebbe anche interessarti –> Nave Diciotti, a bordo quattro scafisti: arrestati per violenza sessuale