CONDIVIDI
abusa ragazzina
(websource)

Milano, un migrante cingalese 40enne abusa di una ragazzina di 14 anni di origini congolesi: viene scarcerato dal pm, lei era consenziente.

Scarcerato un uomo di 40 anni dello Sri Lanka, che nella notte tra martedì e mercoledì scorso era stato arrestato dalla polizia. Stando alle accuse delle forze dell’ordine, l’uomo era accusato di aver abusato di una ragazzina di 14 anni sulla pista ciclabile del Naviglio della Martesana, zona nord del capoluogo lombardo. La vittima è una 14enne di origini congolesi, scappata da una comunità a cui era stata affidata. La decisione è stata presa dal pm di Milano Francesco Cajani.

Perché il migrante cingalese è stato scarcerato?

Questi ha scritto nelle motivazioni: “L’atto è avvenuto fuori dai casi previsti dalla legge”. Ma cosa è avvenuto tra la ragazzina e l’uomo? Stando alla ricostruzione dei fatti, la 14enne aveva incontrato un gruppo di cittadini cingalesi con i quali aveva mangiato una pizza. Quindi, si era appartata con uno di questi, un quarantenne. Dall’audizione protetta della minorenne, disposta dallo stesso pm, è emerso proprio che il rapporto era consenziente.

Il rapporto, peraltro, non sarebbe stato completo. Inoltre, avendo la ragazza già compiuto i 14 anni non si configura la violenza sessuale. La ragazzina è stata condotta anche per ulteriori accertamenti presso la clinica Mangiagalli. Qui i medici non ha riscontrato alcun segno di lesioni o di violenza. Così il migrante è stato scarcerato.

Leggi anche –> Caserta: abusa di una bambina in oratorio, rischia il linciaggio