CONDIVIDI
Ponte Morandi
Ciò che resta del Ponte Morandi (Websource)

La costruzione di una nuova struttura che prenderà il posto del Ponte Morandi dovrebbe essere affidata al celebre Renzo Piano. C’è già un progetto.

Renzo Piano si è reso autore di innumerevoli meraviglie architettoniche nel corso della sua lunga carriera. Ed ancora oggi l’80enne celebre architetto – nonché senatore a vita della Repubblica – continua a prestare il proprio intelletto per la realizzazione di nuove opere. In questi giorni si sta parlando molto di come agire per eliminare le rovine del Ponte Morandi, dopo la tragedia avvenuta lo scorso 14 agosto e costata la vita a 43 persone. Adesso c’è da abbattere i resti della struttura crollata, il tutto senza compromettere le macerie a terra, ritenute delle prove importanti attraverso le quali poter formulare ipotesi ed eventuali capi di accusa. Renzo Piano ha incontrato, nella sede della Regione Liguria, Giovanni Toti, il presidente della stessa nonché commissario per l’emergenza per il crollo del Ponte Morandi.

Ponte Morandi, Renzo Piano si propone per una nuova struttura

I collaboratori di Renzo Piano si sono presentati con un plastico illustrativo di una idea concepita per costruire un nuovo ponte. La notizia è stata diffusa dallo staff della comunicazione di Toti. “Sarei felice di essere coinvolto nella realizzazione di un nuovo ponte”, aveva affermato Piano pochi giorni fa in un meeting. “Sento che, in qualità di senatore a vita, sono in obbligo di dover fare qualcosa. Come dovrà essere il prossimo ponte? Moderno, bello nel senso che dovrà essere capace di trasmettere un senso di verità e di fiducia dopo quanto successo, e rappresentativo. Anche per questo bisognerà farne un ingresso a Genova come si deve, la città lo merita”.

“I tempi non saranno brevi”

L’architetto afferma anche di trovarsi a Ginevra quando il Ponte Morandi è crollato. “Da quel giorno non penso ad altro. Quella costruzione aveva tanti significati, dalla tecnologia alla poesia. E quanto avvenuto è una tragedia che non verrà mai dimenticata. Occorre lavorare senza scadere nella retorica. Tempi di costruzione? Non saranno brevi, per realizzare un’opera del genere occorre il giusto periodo, senza fretta ma con metodo”.