CONDIVIDI
matteo salvini
(screenshot video)

Il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, mostra dei grafici su Facebook: “Cambiate le rotte dell’immigrazione, guardate i dati”.

Mentre non si fermano le polemiche sul caso della Nave Diciotti, ferma per giorni al porto di Catania con decine di migranti a bordo, il ministro dell’Interno Matteo Salvini, che risulta indagato per diversi reati proprio in relazione a questo episodio, prosegue nella sua battaglia per bloccare gli sbarchi e dati alla mano ha poco fa esultato su Facebook:Se avete qualche amico buonista, fategli vedere questi dati. Passo dopo passo, stiamo restituendo un po’ di normalità a questo Paese”.

Leggi anche –> Caso Diciotti, denunciato il pm che ha messo sotto inchiesta Matteo Salvini

I dati sull’immigrazione che “premiano” la linea Salvini

Il ministro Salvini rilancia un articolo del ‘Corriere dell’Umbria’, che titola: “Ora gli immigrati puntano alla Spagna. Grazie a Salvini hanno cambiato rotta”. Nell’articolo si legge tra l’altro: “Non era mai avvenuto negli ultimi dieci anni, ed è sicuramente questo il risultato principale ottenuto dalla linea della fermezza di Matteo Salvini”. I dati Unhcr mostrano come al 23 agosto 2018 siano 19442 i migranti sbarcati sulle nostre coste e oltre diecimila in più quelli arrivati in Spagna.

Il dato interessante è che da giugno in poi sono progressivamente diminuiti gli sbarchi in Italia, mentre aumentano gli arrivi in Spagna. A maggio, infatti, 3963 migranti sono arrivati in Italia, contro i 3523 arrivati in Spagna, il mese dopo sulle nostre coste sono giunti 3136 migranti e su quelle spagnole 6916. Ma è da luglio che la situazione si palesa in maniera anche maggiore: 1944 arrivi in Italia, a fronte degli 8645 in Spagna. Infine ad agosto sono solo 932 gli arrivi in Italia e 4494 quelli in Spagna. Guardando questi dati, si potrebbe dire che che la linea ‘Chiudiamo i porti’ stia pagando.

Leggi anche –> Renzi un anno fa diceva le stesse cose di Salvini sui migranti – VIDEO