CONDIVIDI
Caso Diciotti, denunciato il pm che ha messo sotto inchiesta Matteo Salvini
(Getty Images)

Si inasprisce il braccio di ferro tra governo e magistratura sul caso Diciotti, dopo l’apertura dell’inchiesta a carico di Salvini, arriva la denuncia per il magistrato che lo ha indagato.

Sabato scorso il pm di Agrigento Luigi Patronaggio aveva accolto l’invito provocatorio di Salvini ad aprire un’inchiesta a suo carico decidendo di trasmettere un fascicolo alla magistratura di Palermo sul caso Diciotti in cui il Ministro dell’interno risulta indagato per sequestro di persona, arresto illegale e abuso d’ufficio. La contromossa è arrivata qualche ora dopo per volontà di Gianni Alemanno: l’ex sindaco di Roma ha infatti chiesto ai propri legali di vagliare la possibilità di denunciare il magistrato ai sensi dell’articolo 294 del codice penale che sanziona gli attentato contro i diritti politici del cittadino.

Leggi anche -> Nave Diciotti, a bordo quattro scafisti: arrestati per violenza sessuale

Leggi anche -> Diciotti, Salvini annuncia a sorpresa: “I migranti sbarcheranno a breve”

Caso Diciotti, denuncia a carico del Pm che ha indagato Salvini

Alemanno spiega di aver vagliato l’opportunità di denunciare il magistrato poiché in questo articolo tutela il diritto dei ministri di svolgere la propria funzione senza doversi sentire sotto minaccia nello svolgimento della stessa: “Questo articolo recita: ‘Chiunque con violenza, minaccia o inganno impedisce in tutto o in parte l’esercizio di un diritto politico (…) è punito con la reclusione da uno a cinque anni’ in applicazione degli articoli 48 e 49 della Costituzione'”.

Insomma secondo Alemanno l’avviso di garanzia inviato a Salvini potrebbe essere visto come un tentativo di impedire lo svolgimento dell’attività politica affidatagli secondo il voto della maggioranza degli italiani. Pare insomma che la battaglia tra la magistratura e la Lega sia definitivamente aperta, anche se Alemanno sostiene di voler semplicemente tutelare l’attività politica del ministro Salvini: “Di fronte ad un atto così grave come la denuncia di un Ministro in carica per un’azione di carattere strettamente politico, ogni strumento deve essere utilizzato per difendere il nostro interesse nazionale”.

Leggi anche -> Nave Diciotti: manifestazioni pro migranti, tensione con la polizia