CONDIVIDI
Isis
(AHMAD AL-MSALAM/AFP/Getty Images)

Siria, 16 bimbi ostaggio dell’Isis: uno di loro è stato decapitato. 

Lasciano davvero senza parole le notizie che arrivano dalla Siria. Tra i 30 civili rapiti circa un mese fa nel sud del Paese ci sono anche 16 bambini che hanno tra i 7 e i 15 anni. Stando a quanto sostiene Human Rights Watch gli estremisti islamici dell’Isis stanno usando questo rapimento e questi ostaggi come merce di scambio nei negoziati con il governo siriano. Nel frattempo arrivano le prime reazioni internazionali alla notizia con la Russia che ha definito il rapimento un “crimine di guerra”.

Le brutte notizie però non si fermano qua. Sempre secondo le informazioni recuperate da Human Rights Watch una donna sarebbe morta durante il sequestro e uno dei bambini sarebbe stato decapitato dai jihadisti. Inoltre altre due donne sequestrate sarebbero riuscite in qualche modo a fuggire dalla prigionia.

Nel frattempo il governo siriano sta proseguendo con una massiccia offensiva contro l’Isis nella provincia meridionale della Sweida e nelle aree che circondano Damasco. Un forte movimento di protesta si è infine organizzato per chiedere a gran voce la liberazione degli ostaggi a partire proprio da quei bambini innocenti nella speranza ovviamente che a nessuno di loro venga ancora fatto del male.