CONDIVIDI
Di Maio
(Websource)

Autostrade, Di Maio annuncia: “Via le concessioni, si alla nazionalizzazione”. 

Dopo il crollo del Ponte Morandi di Genova con la strage di persone che passavano in quel tratto autostradale in quel momento se ne era subito parlato. L’ipotesi era quella di togliere la concessione molto generosa e fin troppo vantaggiosa ad Autostrade e di far tornare le autostrade di proprietà e gestione dello Stato. Poi nei giorni seguenti la cosa sembrava passata un po’ in secondo piano. Ora invece torna prepotentemente d’attualità.

Leggi anche –> Disastro Genova: le parole di Salvini e il finanziamento di Autostrade – VIDEO

Ora il vice premier Luigi Di Maio spiega: “Il ponte Morandi non lo può ricostruire Autostrade. Al massimo ci mette i soldi, ma lo deve fare un’azienda di Stato così possiamo controllare la qualità della ricostruzione. Stiamo per desecretare i contratti di Autostrade e togliere le concessioni. Siamo poi convinti della nazionalizzazione delle Autostrade. Al governo nessuno vuole ridare ai Benetton le autostrade italiane”. Parole forti e decise che non mancheranno di scatenare furenti polemiche.

Per approfondire la vicenda del post-crollo di Genova leggi anche: