CONDIVIDI
Mar Rosso
La coppia morta sul Mar Rosso

Mar Rosso, tragedia in un hotel a Hurghada: una coppia di inglesi trovata morta in stanza, la figlia lancia pesanti accuse, ignote le cause.

La figlia addolorata di una coppia che è morta all’improvviso dopo essersi ammalata in Egitto ha rotto il suo silenzio sulla doppia tragedia. Secondo quanto accertato finora, John Cooper, 69 anni, e la moglie Susan, 63 anni, trascorrevano le vacanze nello Steigenberger Aqua Magic Hotel a Hurghada, località turistica sul mar Rosso, ma entrambi hanno perso la vita. Si pensa a un arresto cardiaco, mentre una delle ipotesi sulle cause sarebbe quella della fuga di monossido di carbonio.

Mar Rosso: il mistero della coppia di turisti morti

Il tour operator Thomas Cook ha evacuato i propri clienti da un albergo nel Mar Rosso e ha sottolineato: “Le circostanze della loro morte non sono chiare. Al tempo stesso abbiamo ricevuto notizia del ricovero in ospedale di alcuni clienti dell’hotel”. Sarebbero circa 300 i clienti del tour operator presenti nell’area, intanto oggi la figlia Kelly Ormerod dice che la famiglia vuole risposte sulla morte di John e Susan Cooper, che venivano da Burnley nel Lancashire.

Kelly, che era stata in vacanza con loro nella famosa località del Mar Rosso, si è anche ammalata, ma si è ripresa. Ha spiegato oggi la giovane donna alla stampainglese: “Come famiglia siamo devastati. La mamma e il papà hanno significato il mondo per me e per i bambini e siamo completamente sconvolti per quello che è successo e per quello che sta succedendo. Mamma e papà erano in forma e sani, non avevano problemi di salute”. Intanto, l’amico di famiglia Alban Barker ha ricordato i coniugi Cooper, in particolare John definito “persona loquace con sempre una storia da raccontare”. Hurghada è una delle destinazioni di vacanza più popolari sul Mar Rosso.