CONDIVIDI
(Getty Images)

Salvini tiene duro sui migranti: “Sequestro di persona? Indagate me, arrestatemi”. 

Proseguono senza sosta le polemiche in merito alla vicenda dei 170 migranti fermi sulla Nave Diciotti presso il porto di Catania. La Procura indaga contro ignoti per sequestro di persona e il ministro dell’Interno Matteo  Salvini ha preso di petto la situazione con queste parole pubblicate sul proprio profilo Facebook: “Pare che per la nave Diciotti, ferma nel porto di Catania, la Procura stia indagando “ignoti” per “trattenimento illecito” e sequestro di persona. Nessun ignoto, INDAGATE ME!
Sono io che non voglio che altri CLANDESTINI (questo sono nella maggioranza dei casi) sbarchino in Italia. Se mi arrestano, mi venite a trovare Amici?”.

LEggi anche –> Salvini in diretta, non arretra: “O cambiate Ministro o cambiate Paese”

Il leader della lega ha poi aggiunto: “Ho promesso di difendere confini e sicurezza degli Italiani, questo faccio da due mesi da quando sono ministro, questo continuerò a fare.
700.000 immigrati sbarcati coi governi di sinistra mi sembrano abbastanza! Vogliono processarmi o arrestarmi? Facciano pure, io non sono solo. P.s. I buonisti di sinistra che vogliono i “porti aperti” a tutti, lo sanno che cinque milioni di Italiani vivono in povertà??? Prima gli Italiani. Il resto si vedrà”.