CONDIVIDI
Tragedia Pollino: due bambini sono rimasti senza la loro mamma
(Websource)

Nella tragedia di Pollino sono morte 10 persone, tra cui una ragazzina di 14 anni. Tra le vittime c’è anche una donna campana che lascia due figli piccoli.

Con il ritrovamento degli ultimi 3 dispersi (tutti in buone condizioni di salute) si sono concluse le operazioni di soccorso al parco Pollino, il luogo in cui è esondato il torrente Raganello travolgendo un gruppo di escursionisti che si trovava nel parco naturale per una visita guidata. Il bilancio della tragedia è gravissimo: sono morte 10 persone (tra cui una ragazzina di 14 anni) che si trovavano a Cosenza per turismo e provenivano, da Campania, Puglia e Calabria. Tra le vittime c’è anche Immacolata Marrazzo, avvocato proveniente da Torre del Greco che si trovava sul monte Pollino con il marito ed i due figli di 10 e 12 anni.

Leggi anche -> Monte Pollino: bimba ha inalato acqua e fango, è gravissima

Leggi anche -> Claudia e Myriam, amiche per la pelle, morte nella tragedia del Pollino

Tragedia Pollino: Immacolata muore lasciando senza mamma due bambini

Immacolata Marrazzo, 40 anni, avvocato molto conosciuto e stimato a Torre del Greco si trovava in vacanza con il marito Giovanni (anch’egli avvocato) ed i due figli di 10 e 12 anni. Quando il torrente Raganello è esondato i componenti della famiglia campana si trovavano tutti assieme, i due coniugi sono stati travolti dalla violenza dell’acqua e trascinati per diversi metri e sono stati separati dai due figli. Quando sono giunti i soccorsi Immacolata è stata trovata già priva di vita (quindi riconosciuta in un secondo momento) mentre il marito Giovanni era ancora cosciente ma gravemente ferito, quindi trasportato d’urgenza in ospedale. L’uomo presenta diverse fratture, ma non è in pericolo di vita, i figli sono stati soccorsi e sebbene si trovassero in stato di shock non presentavano ferite gravi.

Leggi anche -> Torrente esonda in Calabria: strage di escursionisti, bilancio gravissimo