CONDIVIDI
Pedofilia, papa Francesco incontrerà le vittime di abuso in Irlanda
(Getty Images)

La pedofilia all’interno della Chiesa cattolica è una piaga che bisogna eradicare, il papa nei prossimi giorni incontrerà le vittime di abuso in Irlanda nel corso della sua partecipazione all’incontro mondiale delle famiglie.

La divulgazione dei dettagli dell’inchiesta sugli abusi da parte dei sacerdoti negli Stati Uniti ha portato un’altra volta in evidenza il problema della pedofilia all’interno della Chiesa cattolica. Papa Francesco lunedì scorso ha voluto manifestare la propria vicinanza alle vittime d’abuso con una lettera in cui condannava i crimini commessi dai sacerdoti e invitava tutti a cercare di cambiare la mentalità omertosa che ha permesso che tutte queste violenze rimanessero sommerse ed impunite per decenni. Nel corso del prossimo viaggio (il 24mo da quando è stato eletto) il pontefice andrà in Irlanda, Paese in cui anni addietro è stato scoperto uno scandalo sessuale in cui erano coinvolti dei sacerdoti. Il viaggio dovrebbe essere incentrato sulla pastorale della famiglia, dato che proprio oggi inizia il meeting mondiale delle famiglie a Dublino, ma Bergoglio si ritaglierà del tempo per incontrare le vittime degli abusi, esattamente come ha fatto in Cile.

Leggi anche -> Papa Francesco incontra i giovani al Circo Massimo: “Non fatevi rubare i sogni”

Pedofilia, papa Francesco a colloquio con le vittime di abuso in Irlanda

Ad anticipare l’incontro è stato il portavoce del Vaticano George Burke durante il briefing rivolto al ventiquattresimo viaggio internazionale di papa Francesco. Burke ha spiegato che il Santo Padre deciderà cosa rendere pubblico solamente dopo che l’incontro è avvenuto, per il momento, infatti, il suo desiderio è quello di ascoltare cosa hanno da raccontare le vittime. Tra il 25 ed il 26, le date del suo viaggio in Irlanda, il pontefice terrà 6 discorsi pubblici e Burke è convinto in uno di questi condividerà con i fedeli un pensiero sulla pedofilia all’interno della Chiesa, una piaga che addolora il pontefice e a cui vuole porre rimedio a tutti i costi.