CONDIVIDI
(Websource)

Il motore di un aereo è andato in fiamme durante il volo ed i 202 passeggeri a bordo sono entrati nel panico: il pilota è stato costretto ad un atterraggio di emergenza.

Attimi di panico per i 202 passeggeri del volo nella Red Wings quando l’aereo Tupolev Tu-204 ha dovuto effettuare un atterraggio di emergenza a Ufa, in Russia, per un motore in avaria che è andato, letteralmente, a fuoco. Il velivolo avrebbe dovuto svolgere la tratta Ufa-Sochi ma si è verificato l’inatteso guasto che ha gettato i passeggeri nella paura più assoluta.

Leggi anche —> Atterraggio di emergenza a Londra per aereo partito da Napoli

Il motore dell’aereo va in fiamme: il pilota tenta un atterraggio di emergenza con i 202 passeggeri

Sono 202 i passeggeri che si sono ritrovati in volo mentre il motore in avaria stava prendendo fuoco. Questione di attimi perchè, fortunatamente, il motore ha subìto il guasto quando il velivolo era sì in volo ma non molto lontano dal luogo in cui era partito. Il Tupolev Tu-204 della Red Wings, infatti, aveva spiccato il volo da Ufa, in Russia, ed era diretto a Sochi, situata sulle rive del mar Nero, nel territorio di Krasnodar. Un viaggio non eccessivamente lungo quello in programma per l’aereo ma, tuttavia, comunque fatale per i passeggeri e per l’equipaggio se il pilota non si fosse dimostrato attento. L’uomo, infatti, si è reso conto del surriscaldarsi dei motori ed ha scelto di attuare un dietro front con il velivolo prima che il fuoco consumasse completamente motore e possibilità di salvezza per i passeggeri spaventati.

Il fuoco è divampato al momento dell’atterraggio ma il pilota è riuscito ad atterrare con una delicatezza nonostante la complessa situazione. I 202 passeggeri sono scivolati al di fuori dall’aereo mentre i Vigili del Foco domavano le fiamme con gli idranti. Le autorità russe hanno diramato una nota in cui hanno riferito che i 202 passeggeri ed i 7 membri dell’equipaggio dell’aereo sono stati portati in salvo illesi.

Marta Colanera