CONDIVIDI
Genova
(ANDREA LEONI/AFP/Getty Images)

Genova, il capo dei Vigili del Fuoco rivela: “Non abbiamo cadaveri, ma resti umani sparsi”. 

Drammatica e scioccante rivelazione da parte di Bruno Frattasi, capo dipartimento dei Vigili del Fuoco impegnato da giorni sul luogo del disastro di Genova, lì dove il Ponte Morandi è crollato portando con sè e uccidendo moltissime persone, comprese famiglie intere con bambini.

Leggi anche –> Genova, le sconcertanti immagini del crollo del Ponte Morandi – VIDEO

Frattasi ha ringraziato tutte le persone che durante i funerali di Stato hanno voluto riservare ai vigili del fuoco un lungo e caloroso applauso, un riconoscimento del loro valore e della straordinarietà e dell’importanza di ciò che hanno fatto. Il capo dipartimento dei Vigili del Fuoco ha poi parlato della parte più difficile del loro lavoro sotto quelle macerie facendo una rivelazione davvero drammatica e non semplice da accettare: “La situazione per padre, madre e figlio ritrovati nella Hunday, gli ultimi dispersi ritrovati, è più complicata. Purtroppo lo stato delle cose, è molto triste dirlo, è che noi abbiamo trovato resti umani, più che dei cadaveri, quindi bisognerà identificarli e vedere dove sono le altre parti sparse perché una ricomposizione vera e propria non sarà possibile”.

Ecco l’intervista realizzata da Fanpage:

Leggi anche –> Disastro di Genova, spuntano tre nuovi video che mostrano il momento del crollo