CONDIVIDI
Volo diretto a Roma, il pilota è ubriaco: fermato poco prima del decollo
(Websource)

Un volo della Finnair in partenza da Helsinki e diretto a Roma è stato fermato poco prima della partenza perché il pilota era ubriaco.

I passeggeri della Finnair diretti a Roma da Helsinki hanno dovuto attendere la partenza sulla pista per uno stop improvviso. Il ritardo però non è stato causato da controlli sul velivolo o dal maltempo, ma dall’assenza del pilota. Tutto infatti sembrava pronto per il decollo ma prima che il volo potesse prendere quota il pilota è stato allontanato dai comandi per un controllo del tasso alcolico. Il test ha confermato che il pilota aveva assunto troppo alcol prima della partenza (1,5%, il tasso alcolico nel sangue in quel momento), il pilota è stato quindi sostituito e verrà presto licenziato.

Volo diretto a Roma, pilota ubriaco: la compagnia lo licenzia

A causa del trambusto l’aereo in partenza da Helsinki e diretto a Roma del 15 agosto scorso ha portato un ingente ritardo (un’ora e mezza). La compagnia finlandese ha infatti dovuto provvedere alla sostituzione improvvisa del pilota e prima non è stato possibile partire. In questo caso, però, i passeggeri saranno contenti della decisione della compagnia che per la loro sicurezza ha applicato una politica di tolleranza zero nei confronti del proprio dipendente.

Il giorno stesso Finnair ha confermato la propria decisione di rimuovere dall’incarico e sospendere il contratto il pilota trovato ubriaco poco prima della partenza. Nella nota, la compagnia ricorda ai propri dipendente che: “Il personale di bordo non deve bere alcol 12 ore prima di entrare in servizio”, sottolineando come l’incolumità dei passeggeri sia un’assoluta priorità, allo stesso tempo ha avvisato gli altri dipendenti che un simile comportamento non verrà tollerato e comporterà il licenziamento.

Leggi anche -> Aereo precipita, unico superstite è un bambino di 12 anni