CONDIVIDI
Terremoto Molise
(Websource)

Terremoto in Molise, continua senza sosta lo sciame sismico iniziato alla vigilia di ferragosto, con quella di ieri notte i terremoti registrati sono saliti a 190 in soli 6 giorni.

Ancora paura nella notte per gli abitanti di Montecilfone (Campobasso): dopo la violenta scossa di magnitudo 5.1 verificatasi alle 20:19 di giovedì 16 agosto, infatti, la terra ha continuato a tremare con costanza, facendo registrare 22 scosse di magnitudo pari o superiore a 2 con picchi di magnitudo superiore a 3. Ad essere interessata da uno sciame sismico intenso (una serie continua di scosse di assestamento) non è il solo paesino molisano, ma tutta la provincia di Campobasso.

Per fortuna per il momento la scossa più forte è stata quella di giovedì che, sebbene sia stata avvertita distintamente in tutte le regioni dell’Italia centrale (principalmente in Puglia, Campania e Marche), non ha causato danni ingenti alle abitazioni (se si eccettua il crollo dei muri di qualche casa disabitata) ne alle persone. Il timore, però, è che una così intensa attività sismica possa essere il preludio ad una scossa di maggiore entità e che le case, messe in costante sollecitazione dallo sciame, possano avere dei cedimenti strutturali nel caso si verificasse un evento di forte magnitudo.

Leggi anche -> Terremoto Molise, allarme degli esperti: la scossa sollecita altre faglie

Leggi anche -> Terremoto Molise, nuove scosse: lo sciame sismico non si ferma più – VIDEO

Terremoto Molise: torna lo spettro del terremoto di San Giuliano del 2001

Secondo gli studiosi si tratta di un fenomeno non solamente legato alle placche in superficie ma anche ai movimenti del mantello, il che rende l’andamento di questo fenomeno difficile da prevedere. Proprio per la natura di questo sciame sismico gli esperti temono che le scosse di questi giorni possano andare a sollecitare altre faglie scatenando sismi di grossa entità. La zona interessata peraltro è ad alto rischio sismico e già nel 2001 è stata teatro di una violenta scossa con epicentro a San Giuliano, sebbene a quanto pare la faglia che ha causato la scossa è un’altra.

Leggi anche -> Terremoto Molise: nuove scosse poco fa, “come a San Giuliano nel 2001”