CONDIVIDI
(Facebook)

Elisa, bimba aggredita da una rara forma di leucemia si è gravata ed il papà ha lanciato un appello: “Elisa sta malissimo!!! Condividete il più possibile”.

Elisa, che ha solo 3 anni, è ricoverata presso l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, perchè ammalata di una leucemia rarissima e molto aggressiva chiamata LeucemiaMielomonocitica Infantile, che colpisce circa 2 bambini su un milione. “Elisa sta malissimo!!! Condividete il più possibile vi scongiuro…”, è stato l’appello disperato del papà, Fabio Pardini, che ha deciso di creare una pagina apposita per cercare di trovare una soluzione alla difficile situazione in cui tutta la sua famiglia è piombata, improvvisamente, più di un anno fa.

Leggi anche —> Serle, bambina scomparsa: svolta nelle indagini, si riaccende la speranza

Elisa è malata di leucemia da un anno ma la situazione è precipitata: l’appello del papà

La rara ed aggressiva forma di leucemia contratta dalla piccola Elisa, di soli 3 anni, l’ha portata al ricovero presso l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù ed ad una battaglia per la vita che dura da più di un anno. Il papà, vedendo le condizioni della sua piccola peggiorare, il 17 agosto ha deciso di inviare un messaggio di aiuto attraverso la pagina appostitamente creata: “Elisa sta malissimo!!! Condividete il più possibile vi scongiuro…”. La pagina gestita dal papà, Fabio Paladini, si chiama ‘Paladini Fabio per Elisa’ ed è il modo in cui l’uomo sta cercando di affidarsi alla rete per avere una mano in più per la sua piccola. La famiglia di Elisa sta cercando un donatore di midollo osseo, difficile da trovare poichè la compatibilità con un’altra persona è, già di per sè, estremamente rara ma l’uomo ha sperato che, attraverso la diffusione del messaggio in rete, questo potesse essere possibile. I genitori di Elisa, Fabio e Sabrina, hanno riferito riguardo la situazione: “Il quadro della situazione non è al momento chiaro e, proprio per questo, ogni nostro commento appare superfluo. Quello che è certo è che la situazione è precipitata”. 

Leggi anche —> Serle, bambina scomparsa: sottovalutato il rischio di fuga delle persone autistiche

Chiunque volesse contribuire alla donazione può contattare l’associazione ADMO o l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. Il donatore deve avere fra i 18 ed i 35 anni.

ELISA STA MALISSIMO!!! CINDIVIDETE PIÙ POSSIBILE VI SCONGIURO…

Pubblicato da Pardini Fabio Per Elisa su Venerdì 17 agosto 2018

[associazione ADMO telefono 0239000855 disponibile dalle ore 9.00 alle ore 17.00]

Marta Colanera