CONDIVIDI
claudio lolli
(Youtube)

Grave Lutto nella musica d’autore italiana: morto il cantautore Claudio Lolli, uno dei principali esponenti della scuola bolognese.

Si è spento all’età di 68 anni Claudio Lolli, uno dei simboli della canzone d’autore italiana. Cantante e autore di pregevoli brani, era nato a Bologna il 28 marzo 1950 ed era sicuramente uno dei componenti più rappresentativi della scuola emiliana.

Leggi anche –> Aretha Franklin è morta: addio alla regina della soul music

La lunga carriera di Claudio Lolli

Fu il collega Francesco Guccini, che conobbe nelle celebri ‘Osterie di fuori porta’, a presentarlo alla Emi, facendogli registrare i primi quattro dischi. Il successo arriva nel 1976 con ‘Ho visto anche degli zingari felici’, un classico ormai del cantautorato italiano e probabilmente ancora oggi il suo brano più noto. Numerosi i temi trattati dalle sue canzoni, dalla politica all’amicizia, dalla desolazione alle crisi sociali e culturali.

Claudio Lolli – dopo un periodo di fama che si conclude nei primi anni Ottanta – ha vissuto poi una seconda giovinezza musicale, che si è concretizzata in alcuni dischi molto apprezzati dalla critica. Il suo ultimo disco, “Il grande freddo”, oggetto di un crowdfunding lanciato via web, è uscito nel marzo 2017 e si rivela un successo inatteso, tanto da consentirgli addirittura di vincere la Targa Tenco nella categoria «Miglior disco dell’anno in assoluto».