CONDIVIDI
Vittorio Brumotti
(Instagram)

Ponte Morandi, il dolore di Vittorio Brumotti dopo il disastro di Genova, il drammatico annuncio: “Morto un amico e un mito”.

C’è anche il 57enne Giorgio Donaggio tra le vittime del crollo del Ponte Morandi. Motociclista molto noto, l’uomo era  impegnato nelle competizioni di trial fin dagli anni 80. Il 18 aprile scorso era finito sul podio nella classe TR4 del Campionato Italiano a Lazzate (Milano), in sella a una moto Beta. Come sempre accade in queste tragedie, ognuna ha la sua storia. C’è chi era a Genova per lavoro o in transito verso le mete estive.

Leggi anche –> Ponte crollato a Genova, le accuse di molti ingegneri: “Disastro annunciato?”

Il dolore di Vittorio Brumotti per la morte di Giorgio Donaggio

Giorgio Donaggio è forse la vittima più “nota” di questa tragedia, proprio per i suoi trascorsi da biker. Nel suo ambiente, infatti, era considerato un vero e proprio mito delle due ruote. Lascia moglie e tre figli, tra questi Luca, anch’egli uno sportivo: nella stagione 2015/16 ha militato nell’Argentina, formazione della serie D. Il 57enne lavorava nella cantieristica ed era residente a Toirano, nel savonese. Al momento del crollo stava viaggiando verso Santa Margherita Ligure.

Tra i suoi più grandi estimatori, c’è il campione di trial e noto personaggio televisivo, Vittorio Brumotti, che ha prima lanciato un appello sulla sua pagina Instagram, in quanto Giorgio Donaggio era dato per disperso, quindi una volta arrivata la tragica conferma ha ricordato l’amico e maestro: “Nel disastro del ponte di Genova è scomparso il mio grande amico Giorgio Donaggio, campione italiano di moto trial. È stato il mio mito fin da piccolo e anche grazie a lui che sono diventato 100% ! Rip super Giorgio”.

Leggi anche –> “Crollo del ponte Morandi? Una favoletta, è impossibile”, le parole poco prima del dramma