CONDIVIDI
marta danisi
(Facebook)

Ponte Morandi: la storia di Marta Danisi e Alberto Fanfani, lei infermiera e lui medico in Toscana, promessi sposi morti a Genova.

Marta e Alberto, lei infermiera e lui medico, sono tra le vittime del crollo del Ponte Morandi. Come sempre accade in queste tragedie, ognuna ha la sua storia. C’è chi era a Genova per lavoro o in transito verso le mete estive. Tra le persone che hanno perso la vita nel disastro di Genova c’è Luigi Matti Altadonna, 35enne di origini calabresi. Poi ci sono questi due fidanzati. Marta Danisi, di 29 anni, era originaria della Sicilia e lavorava come infermiera ad Alessandria. Il compagno, Alberto Fanfani, era un medico fiorentino di 32 anni. A quanto si racconta, stavano organizzando il matrimonio.

Leggi anche –> Ponte crollato a Genova, le accuse di molti ingegneri: “Disastro annunciato?”

Marta e Alberto: dalla promessa di matrimonio alla tragica morte a Genova

Le nozze erano previste infatti per maggio 2019. Marta Danisi era emigrata per lavoro da Sant’Agata di Militello, nel Messinese, e lavorava da pochi mesi. All’ospedale di Pisa era esploso un vero e proprio colpo di fulmine. La Toscana e la Sicilia: due regioni lontane ma una tragedia che accomuna questa come altre zone d’Italia. “Firenze si stringe al dolore della famiglia del ragazzo fiorentino che ha perso la vita nel tragico crollo del viadotto a Genova e ai cari di tutte le altre vittime”, scrive su Twitter Dario Nardella, sindaco di Firenze, annunciando la morte del giovane medico.

Cordoglio anche dal Sindaco di Sant’Agata Militello, Bruno Mancuso, che sottolinea: “Sono sconvolto e addolorato per la tragedia che ha colpito una nostra compaesana, la giovane Marta Danisi, deceduta in seguito al crollo del ponte Morandi a Genova. Stessa sorte è toccata al fidanzato che era in macchina con Lei. A nome di tutta la comunità santagatese esprimo profondo cordoglio e vicinanza ai familiari per questo grande dolore e incolmabile vuoto che li ha colpiti”. La loro storia dunque simile a quella di altre, tutte finite in maniera tragica nel disastro di Genova.

Leggi anche –> “Crollo del ponte Morandi? Una favoletta, è impossibile”, le parole poco prima del dramma