CONDIVIDI
(Facebook)

Gli amici avevano lanciato l’allarme attraverso i social dopo la sua scomparsa ma Elisa è stata riconosciuta tra le vittime del Ponte Morandi di Genova.

Elisa Bozzo, 34enne di Busalla, nei pressi di Genova, era scomparsa dopo il crollo del Ponte Morandi. Gli amici ed i familiari, speranzosi che la ragazza fosse ancora viva, hanno allertato le autorità ed iniziato parallelamente le ricerche attraverso i social. La donna si era allontanata di casa a bordo della sua Opel nera senza, però, riuscire a raggiungere la sua meta finale.

Leggi anche —> Crollo ponte Genova, ex portiere del Cagliari: “Volo di 80 metri, ma sono illeso”

Gli amici, dopo il crollo del ponte di Genova, hanno lanciare l’appello su Facebook ma Elisa era fra le vittime

La 34enne Elisa Bozzo aveva preso la macchina appena uscita dalla sua abitazione, sita a Busalla, e poco dopo si erano di lei perse le tracce. Gli amici, dopo la notizia del crollo di Ponte Morandi, hanno cercato di avere sue notizie attraverso messaggistica o telefonate e, dopo i ripetuti tentativi andati a vuoto, hanno lanciato l’allarme su Facebook. Le speranze della famiglia e degli amici, però, si sono infrante della serata di ieri quando, fra i corpi rinvenuti, è stata trovata anche Elisa.

Leggi qui –> Genova, crolla ponte sull’autostrada A10: «Persone e auto sotto le macerie» – VIDEO

In onore della donna, attivissima sui social, è stata costituita la pagina Facebook “Elisa Bozzo la Ely” che, attraverso la raccolta delle sue parole e delle foto di quando era ancora in vita, si ripropone di mantenerne vivido il ricordo. La pagina, infatti, è stata invasa da tantissimi commenti che esprimono dolore, tristezza ma, soprattutto, rabbia per una tragedia che poteva essere evitata.

Le condoglianze espresse per la famiglia sono migliaia ed arrivano da persone che hanno vissuto parte della propria vita accanto ad Elisa o anche da chi, dopo la tragedia, si sente unito nel dolore ai familiari delle vittime di Genova.

Marta Colanera