CONDIVIDI
Paura per Raja, il cane eroe che salvò i tre fratellini nel terremoto di Ischia
(Websource)

Si teme per la vita di Raja il cane eroe che salvò i tre fratellini rimasti intrappolati tra le macerie dopo il terremoto di Ischia dell’agosto scorso.

Circa un anno fa Raja, splendido esemplare di pastore belga in forza all’Unità Cinofila di Benevento, svolgeva un ruolo fondamentale nel fiutare le tracce e trovare i tre fratellini Ciro, Mattias e Pasquale, rimasti intrappolati sotto le macerie della loro abitazione in via Serrato dopo il terremoto di Ischia. Il cane ed il suo padrone, Giuseppe Bove, vennero persino elogiati dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per la brillante operazione di salvataggio portata a termine in quella circostanza drammatica, in cui un istante in più o in meno determinavano la vita o la morte dei bambini rimasti intrappolati.

Leggi anche -> Terremoto ad Ischia, paura per i turisti e i residenti dell’isola

Leggi anche -> Ischia, terremoto: paura sull’isola, epicentro a Casamicciola

Scomparso Raja, il cane eroe che salvò i tre fratellini nel terremoto di Ischia

Mercoledì scorso Raja è scomparso, dopo essere scappato dal giardino della casa in cui vive insieme al suo padrone a Benevento. Lo stesso Bove ha spiegato che il cane si è terrorizzato per i tuoni ed i fulmini abbattutisi quella sera su Apice (Benevento) ed ha saltato la recinzione per trovare un luogo sicuro, da quel momento in poi nessuno lo ha più visto. Il vigile del fuoco e la sua famiglia hanno lanciato un appello su Facebook chiedendo a chiunque trovasse Raja di contattarli o di mandare le informazioni alla stazione di Apice-Sant’Arcangelo-Paduli.

Bove non si è fermato un attimo da mercoledì per cercare di riportare a casa Raja e spiega: “Fra due anni andrebbe in pensione”, facendo capire che il resto della vita lo passerebbe a casa con i suoi cari, quindi aggiunge: “Ma ha già un erede: sto addestrando il piccolo Demon, suo figlio, che ha appena un anno. A breve sarà pronto, e Raja potrà godersi il suo meritato riposo”.