CONDIVIDI
Genova
(foto Polizia di Stato)

Dramma intorno alle 11.30 a Genova dove un ponte è crollato sull’A10, i soccorsi: “Qui c’è l’inferno”, un video testimonia il crollo.

Arrivano le prime voci dalla tragedia avvenuta oggi, vigilia di Ferragosto, a Genova. Crollato stamattina il ponte Morandi, noto anche come viadotto Polcevera. Il ponte collega Genova al suo ponente cittadino e poi a Savona e Ventimiglia ed è sospeso a decine di metri di altezza. Il crollo del ponte, di dimensioni epocali, è avvenuto oggi intorno alle 11.30 e stando al primo bilancio del 118 locale, ci sono “decine di morti”.

Cosa è accaduto? Leggi qui –> Genova, crolla ponte sull’autostrada A10: «Persone e auto sotto le macerie» – VIDEO

Crollo ponte a Genova: le testimonianze di soccorritori e vicini

“Qui c’è inferno”, spiegano i soccorritori che si trovano sul posto e che non riescono a descrivere in altro modo una tragedia già definita “epocale”. Il ponte, peraltro, era ritenuto sicuro come ha spiegato l’amministratore delegato di Autostrade per l’Italia, Giovanni Castellucci, al Gr1: “Non mi risulta ma se lei ha della documentazione me la mandi. In ogni caso non è così, non mi risulta”. Secondo alcune testimonianze, il ponte sarebbe stato colpito da un fulmine, quindi dietro il disastro ci sarebbero tra le concause le precarie condizioni meteo. In ogni caso, l’ipotesi più accreditata è quella di un cedimento strutturale.

Il viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Edoardo Rixi, in un’intervista a Rainews 24, ha descritto una situazione apocalittica, con le auto che si trovavano sul Ponte Morandi a Genova al momento del crollo che “hanno fatto un salto di 70 metri. E’ una tragedia, un vero disastro”. Da quanto risulta, erano in corso dei lavori di consolidamento della soletta del viadotto. Tra le vittime accertate, al momento c’è anche un bambino mentre due persone sono state estratte vive dalle macerie. Impressionante una delle testimonianze: “Noi abitiamo a circa 5 chilometri dal ponte, ma abbiamo sentito un botto pazzesco. Eravamo in casa, quando abbiamo sentito un vero e proprio boato”. Nel frattempo, nel capoluogo ligure è giunto il vicepremier Luigi Di Maio, che ha commentato: “Lo Stato c’è”.

VIDEO: IL TERRIBILE MOMENTO DEL CROLLO