CONDIVIDI
(Websource)

Il wrestler Jim ‘The Anvil’ Neidhart è deceduto a 63 anni, come comunicato dalla WWE, ma le circostanze che l’hanno portato alla morte sono misteriose.

La notizia della morte del wrestler Jim ‘The Anvil’ Neidhart è arrivata dalla World Wrestling Entertainment che ha comunicato come il leggendario lottatore sia morto in circostanze misteriose. Jim è stato un wrestler famosissimo soprattutto fra la seconda metà degli anni ’80 ed il 1990 quale membro della Hart Foundation. Il lottatore è morto al’alba di lunedì, alle 6:30 circa del mattino, in casa sua in Florida. Inutili sono stati i soccorsi perchè l’equipe medica accorsa in ambulanza presso l’abitazione ha potuto, purtroppo, solo comunicarne ufficialmente il decesso. La chiamata che ha comunicato le difficoltà riscontrate dal campione 63enne ha riferito al centralino di un “attacco e covulsioni” ma, secondo le indagini in corso, non sarebbe un malore la causa della morte di The Anvil.

Leggi anche —> Uomini e Donne, l’ex tronista Antonello è morto: il padre chiede giustizia

The Anvil muore a 63 anni in casa sua in Florida: cosa è accaduto al wrestler Jim Neidhart

La morte di Jim Neidhart, in arte The Anvil, wrestler professionista entrato a far parte della leggenda dello sport, è accaduta in circostanze ancora poco chiare. La chiamata arrivata agli operatori, incaricati di ricevere le segnalazioni per le emergenze, aveva riferito di un malessere dell’uomo i cui sintomi erano stati definiti come forti “convulsioni”. Successivamente, però, quando i soccorritori non hanno potuto far altro che dichiararne il decesso ed andarsene sono intervenute le autorità. Gli investigatori hanno, quindi, riferito che il wrestler sarebbe caduto battendo la testa e che il malore sarebbe stato, appunto, causato dalla lesione riportata.

Leggi anche —> Morto Joel Robuchon, lo chef più stellato al mondo

Il colpo riportato da The Anvil nella caduta è stato tanto forte da provocarne la morte e, per questo motivo, le indagini sono ancora tutt’altro che terminate. Nessun indizio e nessun indagato risulta essere nella lista dei sospetti ma, certamente, le circostanze che hanno portato alla morte il campione Jim The Anvil Neidhart appaiono quantomeno sospette.

Marta Colanera