CONDIVIDI
Gabriele Maddonni

Gabriele Maddonni ha parlato a Il Corriere della Sera spiegando l’incidente da lui provocato e che ha portato alla morte della figlia

È ancora sotto shock la città di Nettuno dopo quanto avvenuto ieri. Un uomo, senza patente e ubriaco, si è schiantato contro un palo e ha provocato la morte della figlia di quasi 9 anni. Ventiquattro ore dopo è il momento delle analisi e delle indagini, a cominciare dall’alcoltest fatto a Gabriele Maddonni, l’uomo che ha provocato l’incidente. A distanza di ore dall’impatto, aveva un risultato positivo pari a 0,80. Inoltre stava guidando con la patente revocata da 9 anni e senza assicurazione. Maddonni era già conosciuto alle forze dell’ordine. Più volte è stato trovato alla guida in stato d’ebbrezza, al punto tale da farsi revocare la patente circa nove anni fa. Dalle indagini degli agenti, l’auto è risultata anche priva di assicurazione e senza revisione.

La ricostruzione dell’incidente

Nonostante i precedenti e l’impossibilità di guidare un’auto, l’uomo era solito utilizzare spesso i social per pubblicare foto con la sua Bmw. Inoltre non contento spesso amava farsi immortalare con bottiglie di liquore. Sul suo profilo Facebook anche immagini in posa con il busto del duce o quella che richiama il logo della saga cinematografica ‘Fast and Furious’, basata sulle corse e sulle battaglie d’auto, la scritta ‘The Fate of The Furious’ e il suo commento: ‘Vivo la mia a un quarto di vino’. Maddonni è stato intervistato da Il Corriere della Sera e ha provato a ricostruire gli attimi precedenti alla tragedia che ha portato alla morte della figlia di 7 anni e al ferimento della sorella. Queste le parole dell’uomo: “Ho portato le bambine al circo Ercolino, poi con loro volevo andare a riprendere mia moglie al Belvedere (uno stabilimento balneare con ristorante) per tornare a casa. L’ultima cosa che ricordo è quando mi sono fermato nell’area di servizio non lontano da dove abitiamo per comprare le sigarette al distributore automatico. Sono risalito in macchina e non so cosa sia successo. Non so perché sono finito fuori strada”.