CONDIVIDI
(Websource)

Papa Francesco ha incontrato i giovani al Circo Massimo ed ha regalato loro un lungo discorso sull’importanza di non arrendersi: “Non fatevi rubare i sogni”.

Papa Francesco è giunto al Circo Massimo atteso da oltre 70mila ragazzi. I giovani si sono recati all’incontro indetto dalla Cei e sono giunti da 195 diocesi d’Italia per l’incontro programmato col Pontefice intitolato “Per mille strade, verso Roma”. Il Papa è scivolato fra la folla con la sua papamobile, con il tettuccio aperto, ed ha salutato e benedetto i ragazzi che lo statavano attendendo da ore sotto al sole.

Leggi anche —> Papa Francesco: “Basta sfruttamento per traffici criminali”, l’appoggio di Salvini

Il discorso di Papa Francesco ai giovani: “Non fatevi rubare i sogni”

Il Papa Francesco è giunto al Circo Massimo per gli oltre 70mila giovani delle 195 diocesi italiane che lo hanno atteso in cerca di un conforto, di una rassicurazione o, semplicemente, di una benedizione da parte del Ponteficie. Il Papa, come ogni evento a cui ha partecipato dall’inizio del suo pontificato, non ha deluso ed ha rivolto ai giovani parole di sconforto e di stimolo. Papa Francesco si augura, infatti, che i giovani non si lascino abbattere dalle critiche degli adulti, i quali hanno ormai paura di sognare, e che si adoperino per aiutare l’altro, come le parole di Gesù hanno tramandato loro: “Sapete? I sogni dei giovani fanno un po’ paura agli adulti. Forse perché hanno smesso di sognare e di rischiare, forse perché i vostri sogni mettono in crisi le loro scelte di vita. Ma voi non lasciatevi rubare i vostri sogni”.

Leggi anche —> Papa Francesco: “Aborto dei bimbi malati è omicidio, come i nazisti”

“Cercate maestri buoni capaci di aiutarvi a comprenderli e a renderli concreti nella gradualità e nella serenità. Siate a vostra volta maestri buoni, maestri di speranza e di fiducia verso le nuove generazioni che vi incalzano. Quello che gratuitamente avete ricevuto mettetelo di nuovo in circolo, restituitelo arricchito con la vostra passione e intelligenza. La vita non è una lotteria in cui solo i fortunati possono realizzare i loro sogni. La vita è una sfida in cui si vince veramente se si vince insieme, se non si schiaccia l’altro, se non si esclude nessuno”.

Marta Colanera