CONDIVIDI
Cristiano Ronaldo, il cambio dell'olio alla sua Bugatti costa quanto un'auto nuova
(Websource)

Cristiano Ronaldo possiede una Bugatti Veyron, supercar da un milione di euro il cui cambio d’olio costa 18.000 euro, il prezzo di Alfa Mito appena uscita dal concessionario.

Per un calciatore come Cristiano Ronaldo che, grazie al nuovo contratto con la Juventus (30 milioni di euro netti a stagione) e quelli con le sponsorizzazioni è diventato il calciatore più pagato al mondo nonché uno degli sportivi più pagati, permettersi un gioiello della tecnologia automobilistica come la Bugatti Veyron (prezzo di listino un milione di euro) non è esattamente un lusso. L’acquisto è solo l’inizio dei costi che comporta possedere un’auto di questo tipo, nel tempo infatti la manutenzione, anche la più semplice comporta delle spese che per i comuni mortali sono paradossali. L’esempio più calzante di ciò che vi stiamo dicendo è il costo di un’operazione di manutenzione ordinaria e quindi non opzionale o legato alla rottura di un elemento come il cambio dell’olio: ogni volta che CR7 deve sostituire l’olio nella propria vettura spende la bellezza di 18 mila euro.

Leggi anche -> Belen Rodriguez e Cristiano Ronaldo, contatto ad Ibiza! – FOTO

Leggi anche -> La prima figuraccia di Cristiano Ronaldo (CR7) fa esultare Dybala e Costa come i bambini – VIDEO

Cristiano Ronaldo spende 18 mila euro per un cambio d’olio: ecco perché

Una cifra del genere sembra paradossale, sopratutto se si pensa che con 100 euro in meno vi potreste accaparrare una Alfa Mito nuova di zecca e con una spesa ancora inferiore potreste mettere le mani su altre auto appena uscite dal concessionario. Insomma l’esborso può sembrare uno sproposito, ma è giustificato dal lavoro che c’è dietro. Per cambiare l’olio alla Supercar francese è necessario smontare il contenitore dell’olio che è fissato con un’eccezionale quantità di bulloni da dover rimuovere e successivamente reinserire.

Leggi anche -> Cristiano Ronaldo, un calcio al passato: Una decisione simbolica, ma inattesa